Home » News Calcio Napoli » Sgusciante, insidioso, una spina nel fianco degli avversari. Il migliore in campo per SpazioNapoli è...

Sgusciante, insidioso, una spina nel fianco degli avversari. Il migliore in campo per SpazioNapoli è…

Una pratica, una formalità, archiviata senza molti patemi. Una prestazione con cui saggiare la condizione di tanti interpreti che non hanno avuto molto spazio nelle ultime gare. Nella serata in cui gli azzurri approdano senza molti affanni, forti del largo vantaggio dell’andata, agli ottavi di Europa League, sono in molti dell’undici di Benitez, a regalare ottimi spunti per il prosieguo di una stagione che non lesinerà affanni ed impegni su tre fronti.

Tanti spunti –  C’è il sigillo di Jonathan De Guzman, ritornato alla rete a corredo della solita prestazione fatta di passo ed impegno. La gara impeccabile di Miguel Angel Britos, perfetto nella contesa che l’ha visto contrapposto a Cardozo e compagni, mai una sbavatura, concentrato dal primo al novantesimo. Bene entrambi gli esterni, positiva la prestazione di Inler e Jorginho, ma il vero e proprio faro, al cospetto degli avversari di Trebisonda, è stato il numero 14 azzurro. Dries Mertens è il migliore in campo della sfida di stasera.

LEGGI ANCHE:   Bargiggia: “Una trattativa si è arenata", poi l'annuncio su Koulibaly-Juve e Ospina

Punto di riferimento – Pronti via ed è subito insidioso, gli avversari non risparmiano rudezze ma il folletto belga è motivato, pronto per dare un colpo di spugna alle recenti critiche. Pericolo costante per la retroguardia del Trabzonspor alterna proiezioni personali a giocate sul velluto al servizio dei compagni. Da un suo pallone tagliato, al bacio ad imbeccare l’inserimento di Callejon nasce il vantaggio di Jonathan De Guzman. Dopo l’1-0 azzurro non cala di ritmo, anzi, per tutto l’arco della gara continua a imbeccare gli avanti partenopei con giocate col contagiri a scavare nelle crepe di una retroguardia altissima come quella messa in campo da Yanal. Manca solo la rete che non arriva per questione di centimetri. Una prestazione di livello, che fa morale in vista di un finale di stagione in cui il ragazzo di Leuven ha già ribadito di voler essere protagonista, scacciando le ombre di un’annata a corrente alternata.

LEGGI ANCHE:   Dopo il Napoli lascia anche il Cagliari: nuova squadra per Marko Rog

Edoardo Brancaccio