Home » News Calcio Napoli » Dal Trabzonspor al Torino in soli quattro giorni, Benitez si appella ancora ad un folto turn over

Dal Trabzonspor al Torino in soli quattro giorni, Benitez si appella ancora ad un folto turn over

Il Napoli è nel periodo più intenso della stagione, il calendario è sempre più fitto e gli impegni nelle varie competizioni si susseguono in rapida sequenza. La settimana azzurra prevede prima la sfida di ritorno dei sedicesimi di Europa League domani sera contro il Trabzonspor ed in seguito il posticipo di domenica sera in campionato a Torino contro i granata, la squadra più in forma del torneo proprio insieme ai partenopei. Per Benitez diventa fondamentale la gestione delle energie per superare brillantemente gli ostacoli, restando in corsa per tutte le competizioni e soprattutto per completare la rimonta ai danni di un Roma aggrappata ancora al secondo posto ma distante solo tre lunghezze. Il 4-0 nella trasferta turca di Trebisonda nel match di andata di Europa, permette al tecnico spagnolo di affrontare con relativa tranquillità la gara di domani e di preparare con maggiore concentrazione la partita del prossimo weekend. Largo quindi ad un folto turn over come ha dichiarato il tecnico poco fa in conferenza stampa, con qualche dubbio ancora da sciogliere nelle ultime ore.

LEGGI ANCHE:   "Stiamo provando ad acquistare Mertens!" annuncio a sorpresa del presidente

TURN OVER D’EUROPA. Spazio alle cosiddette seconde linee al “San Paolo”. Largo turn over che coinvolgerà ogni reparto: in porta dovrebbe tornare titolare Rafael, che potrebbe sfruttare l’occasione per ritrovare fiducia nei propri mezzi. In difesa torneranno sulle fasce Mesto Britos in ballotaggio con Ghoulam, con Maggio acciaccato e non convocato insieme ad Albiol. Out ovviamente anche Strinic, non selezionabile per l’Europa League. Al centro chance per Henrique che affiancherà Koulibaly. A centrocampo possibilità per Inler Jorginho, mentre in attacco plausibile la conferma di Zapata in vista del ritorno del “Pipita” Higuain nel match col Torino, supportato da De Guzman e Mertens, con il belga squalificato per la prossima in campionato. Confermato Callejon, che ha bisogno di ritrovare velocemente la confidenza con il goal.