Home » Copertina Calcio Napoli » KKN, Benitez: "Non sottovalutiamo il Sassuolo, scenderemo in campo motivati come Trebisonda. Gabbiadini? Sta lavorando benissimo. Rafael? Gli ho parlato, ecco la situazione"

KKN, Benitez: “Non sottovalutiamo il Sassuolo, scenderemo in campo motivati come Trebisonda. Gabbiadini? Sta lavorando benissimo. Rafael? Gli ho parlato, ecco la situazione”

Il tecnico del Napoli Rafa Benitez è intervenuto in diretta a Radio Kiss Kiss Napoli per presentare il match interno di lunedì alle 19 contro il Sassuolo. Ecco quanto raccolto ed evidenziato da SpazioNapoli: “La cosa più importante del match di Trebisonda è stato giocare un bel calcio, vincere e battere un’avversaria comunque ostica. Al di là di quello che dica la gente, mi concentro sull’atteggiamento psicologico della mia squadra. Se non si inizia la partita con la mentalità giusta, è poi difficile riprendersi in Turchia. L’ambiente fa tanto, ho giocato spesso lì e ci sono tante variabili da tenere conto. Il merito è dei ragazzi, sono scesi in campo con concentrazione ed intensità facendo da subito propria la gara”.

IL DIKTAT. “Il nostro credo resta lo stesso: pensiamo partita dopo partita, la prossima gara è sempre la più importante. Il risultato di Trebisonda però ci dà ottimismo per il futuro in Europa, abbiamo messo un buon mattoncino per l’accesso agli ottavi ma ci aspetta un tour de force importante da gestire al meglio”.

NE VINCO SEI E NE PERDO UNA. “Si, ci metterei la firma. Con questo ritmi un bel traguardo lo raggiungiamo sicuramente, l’ho detto anche dopo il ko di Palermo“.

LEGGI ANCHE:   Ostigard, futuro al Napoli? La reazione del difensore alla domanda dei media norvegesi

GABBIADINI. “Abbiamo un reparto offensivo importante, c’è sana competizione tra i giocatori ed ognuno dà il massimo quando chiamato in causa. Si cresce, si migliora tutti insieme. Ci sono tante partite e tutti saranno importanti. Se lunedì dovesse partire dalla panchina? Nessun dramma nel caso, ci può stare (ride). Si adatta tanto, è un jolly che può ricoprire tanti ruoli. E’ intelligente, sa leggere benissimo il calcio, sta capendo i nostri movimenti. Abbiamo tante soluzioni tattiche da adottare anche in corsa, sono tutti versatili come De Guzman, Mertens e Callejon”.

GABBIADINI ED HIGUAIN GEMELLI DEL GOL. “Lo sono anche Callejon, Mertens, Marek. E non dimentichiamo Insigne ancora i box. Vuol dire che la nostra squadra è forte, che i giocatori hanno capito di dover lavorare sempre al meglio durante la settimana per essere al top in casa”.

CHI COME VICE HIGUAIN.Duvan Zapata e Manolo Gabbiadini sono gli indiziati numeri uno per lunedì. Abbiamo due possibilità e ciò non può che essere positivo per noi e per voi, che provate ad indovinare la formazione”.

ANDUJAR E RAFAEL. “Ieri ho parlato tanto con Rafael, lui si confronta quotidianamente con il suo preparatore. Non abbiamo deciso ancora chi schiererò lunedì, entrambi sono competitivi, forti e pronti. Chi non giocherà, lavorerà ancora e si farà trovare pronto alla prossima. Cinquanta per cento di possibilità per entrambi”.

LEGGI ANCHE:   Messaggio di Insigne ai tifosi: "Tiferò sempre Napoli, la gente merita lo Scudetto!"

IL SASSUOLO. “Non sarà una gara semplice. Giocano bene, sono compatti e dobbiamo provare a ritrovare la continuità conquistata prima di Palermo, abbiamo le carte in regola per farlo e vogliamo ancora vincere”.

IL FUTURO. “Novanta giorni per decidere da gennaio? Non credo sia così preciso. Al di là di ciò, credo sia importante concentrarsi sul campo. Si parla tanto, troppo del mercato e del futuro. Ne parlavo oggi con Bigon. Capisco che i giornalisti debbano lavorare quotidianamente ma noi dobbiamo focalizzarci sulle partite e sul campo, poi ciò che succederà lo vedremo”.

LA STAGIONE. “Sono sicuro che questa potrà essere un”altra stagione vincente. Stiamo crescendo, stiamo facendo bene e migliorando tanto, possiamo fare ancora meglio. Stiamo in corsa ancora in Coppa, in Europa e la classifica in campionato è corta per il secondo posto. I prossimi mesi saranno decisivi con tante partite fondamentali. Dobbiamo restare uniti, compatti, lavorare e vedremo cosa succederà”.