Maglia Napoli, il simbolo della squadra partenopea

Anche una “divisa” può raccontare la storia di una squadra ed è così che la Maglia del Napoli custodisce da sempre una grande tradizione fatta di calcio e passione. La classica tenuta di gioco è sempre stata composta da una maglia azzurra e da una numerazione bianca, con pantaloncini bianchi e calzettoni azzurri, ed è dal momento della fondazione che fu adottato questo colore, che ha continuato ad accompagnare i giocatori nel corso degli anni.

Per i veri tifosi la Maglia del Napoli è un vero e proprio simbolo: si sono avvicendati i giocatori, le stagioni ed i diversi campionati, ma è sempre su quei colori che si è fatto affidamento. Ogni Maglia Napoli ha una storia, qualcuna più delle altre: per questo, ad esempio, a partire dall’estate del 2000 è stata ritirata la numero 10, che fu di Diego Armando Maradona dal 1984 al 1991,  per omaggiarne la classe e ricordare il grandissimo contributo che ha dato alla squadra partenopea.

Dietro la Maglia del Napoli c’è una storia da raccontare

L’importanza che questa maglia ed i suoi colori hanno saputo conservare nonostante il passare degli anni dimostra come spesso a rappresentare una squadra siano anche dettagli che ai più potrebbero sembrare poco rilevanti: dietro la Maglia Napoli c’è una storia da raccontare, che viene dal passato e guarda al futuro.