Richiesta di sostegno al Governo, durissima risposta di Renzi a De Laurentiis!

Il calcio italiano è finito nella bufera dopo che l’Inchiesta Prisma si è abbattuta come un ciclone nel campionato. In prima fila, la Juventus è al centro delle accuse, ma stando a quanto ribadito più volte dai vertici delle istituzioni calstiche potrebbe non essere l’unica squadra coinvolta.

Presunte alterazioni di bilancio, quelle esaminate dagli inquirenti, dettate da una crisi acuita dalla pandemia, che ha gravato pesantemente sui conti delle società di calcio.

Per questa ragione, era stata avanzata al Governo dalla Serie A, con il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis in testa, una richiesta di aiuti economici per poter fronteggiare la grave crisi.

De Laurentiis cessione Napoli
Aurelio De Laurentiis (Getty Images)

Duro attacco di Renzi: avete sentito?

A bocciare, con toni non clementi, la proposta (seppur a distanza di tempo) è stato il leader di Italia Viva Matteo Renzi che, alla luce di quanto sta succedendo in questi giorni, ha dichiarato:

LEGGI ANCHE:   "Come si ferma Kvaratskhelia?", risposta in diretta di Mancini

“Dare dei soldi alle società professionistiche di calcio, dopo tutte le schifezze che hanno fatto, sarebbe una vergogna”.

Secondo lo stesso Renzi (che è internuto a riguardo nell’assemblea nazionale di IV), bisognerebbe chiedere ai club “di imparare a gestire il budget in modo serio. Diamo risorse ai dilettanti o a chi fa attività sul territorio, non diamo un centesimo alle società di serie A, neanche alla Fiorentina che nemmeno li ha chiesti”.

Home » News Calcio Napoli » Richiesta di sostegno al Governo, durissima risposta di Renzi a De Laurentiis!