Home » News Calcio Napoli » UFFICIALE – La Curva A presente alla prima in casa: accolto il ricorso del Napoli

UFFICIALE – La Curva A presente alla prima in casa: accolto il ricorso del Napoli

La Corte d’Appello Nazionale ha accolto il ricorso del Napoli sulla chiusura della Curva A alla prima partita casalinga del prossimo campionato. La squalifica era arrivata a seguito degli scontri di Spezia-Napoli.

Spezia-Napoli, gli scontri

Il Napoli fece visita allo Spezia lo scorso 22 maggio, all’ultima giornata del campionato di Serie A 2021/2022. La partita terminò 3-0 per i partenopei, grazie alle reti di Zielinski, Politano e Demme, anche se non fu quella la notizia del pomeriggio.

Tifosi Spezia vs Napoli

La notizia furono i continui scontri prima, durante e dopo il match. Molti veicoli furono danneggiati all’esterno dello stadio da pietre lanciate da un gruppo di tifosi. La partita fu addirittura sospesa quando il direttore di gara, Marchetti, si accorse che un gruppo di tifosi del Napoli era riuscito a scavalcare le barriere di plexiglas, a seguito di numerosi insulti tra le tifoserie, armati di bastoni.

LEGGI ANCHE:   FOTO - Accostato al Napoli: è stato beccato in città in queste ore!

Intervennero anche alcuni calciatori per cercare di placare gli animi. A seguito del fischio finale sono continuate le tensioni, con un pulman proveniente da Napoli seriamente danneggiato, e i blocchi delle forze dell’ordine messi a dura prova.

Di seguito il comunicato ufficiale:

“Nell’udienza fissata il 21 giugno 2022, tenutasi in videoconferenza, a seguito del reclamo numero 327/CSA/2021-2022, proposto dalla società S.S.C. Napoli S.p.A. in data 27.05.2022, avverso la sanzione dell’obbligo di disputare una gara con il settore denominato “Curva A” dello stadio Diego Armando Maradona privo di spettatori unitamente all’ammenda di € 30.000,00 con diffida, in relazione alla gara Spezia/Napoli del 22.05.2022; udito l’Avv. Mattia Grassani per la reclamante; ha pronunciato: accoglie parzialmente il reclamo e, per l’effetto, annulla la sanzione dell’obbligo di disputare una gara con il settore denominato “Curva A” dello stadio Diego Armando Maradona privo di spettatori. Ridetermina la sanzione dell’ammenda in € 50.000,00, con diffida”.