Home » News Calcio Napoli » Giovani lontani dal mondo del calcio, De Laurentiis: “Bisogna effettuare un cambiamento”

Giovani lontani dal mondo del calcio, De Laurentiis: “Bisogna effettuare un cambiamento”

Aurelio De Laurentiis ha rilasciato una lunga intervista, nel corso dell’evento dedicato all’anniversario dei centotrent’anni de Il Mattino. La celebrazione dell’anniversario del quotidiano del Mezzogiorno, si è tenuta al Palazzo Reale di Napoli dove erano presenti Beppe Marotta, Danilo Iervolino e il patron azzurro.

Aurelio De Laurentiis
Aurelio De Laurentiis

Il numero uno del Napoli, tra le varie dichiarazioni lasciate, ha parlato anche in merito al rapporto che si è instaurato tra il calcio e i giovani. Questo quanto riportato:

“Perché i ragazzi da 8 a 18 anni stanno abbandonando la visione del calcio? Perché chi è al comando è vecchio. Chi fa il capo di questo e di quell’altro non sta in famiglia con i propri figli e nipoti. Qui bisogna riuscire a capire perché questa partita di calcio è diventata una rottura di palle. Bisogna chiamare Ceferin e Infantino e fare una bella indagine. Lo cambiamo questo calcio? C’è tutto un mondo da cambiare. È sbagliato il modulo del calcio, bisogna ringiovanire tutto, anche i vertici”.