Juventus nei guai: indagati Agnelli, Nedved e Paratici!

La Gazzetta dello Sport ha riportato alcuni aggiornamenti in merito all’inchiesta che vede coinvolta la Juventus. Il presidente Agnelli ed altri 5 uomini tra cui Nedved, Paratici ed altri tre del commerciale, sono indagati per falso in bilancio per plusvalenze e movimenti di mercato degli ultimi tre anni.

Sotto accusa le plusvalenze di cui si sono recentemente occupate anche Consob e Covisoc. Oggi pomeriggio la Guardia di Finanza si è presentata alla Continassa, sede del club bianconero, per acquisire tutti i documenti necessari.

Juventus, Nedved
Juventus, Nedved

La procura di Torino ha aperto un fascicolo dopo che la Consob aveva avviato una verifica ispettiva nello scorso luglio e dopo la relazione della Covisoc che aveva portato la procura federale ad aprire un fascicolo. Secondo la Covisoc era necessario approfondire alcuni casi legati a operazioni di plusvalenze, in particolare quella relativa allo scambio Pjanic-Arthur. Adesso la Juventus è indagata anche penalmente. Si tratterebbe di movimenti di circa 50 milioni di euro.

Il comunicato della procura

“Dal pomeriggio odierno, su ordine di questa Procura della Repubblica, militari della Guardia di Finanza stanno eseguendo perquisizioni locali presso le sedi di Torino e Milano della società Juventus Football Club S.p.a. I finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria Torino, delegati alle indagini, sono stati incaricati di reperire documentazione ed altri elementi utili relativi ai bilanci societari approvati negli anni dal 2019 al 2021, con riferimento sia alle compravendite di diritti alle prestazioni sportive dei giocatori, sia alla regolare formazione dei bilanci. Allo stato, le attività sono volte all’accertamento di ipotesi di reato di false comunicazioni delle società quotate ed emissione di fatture per operazioni inesistenti, nei confronti del vertice societario e dei direttori delle aree business, financial e gestione sportiva”.

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI