Sarri si sfoga: "Il calcio di oggi non mi appartiene più"

Sarri si sfoga:

Maurizio Sarri, allenatore della Lazio, ha parlato nella conferenza stampa che precede la partita contro l'Inter. Questo dev'essere il match della ripresa per i biancocelesti dopo la brutta figura del Dall'Ara, e la tensione è Sarri, come al solito, non si è lasciato attendere:

"Ci siamo allenati due settimane a bassa intensità, è difficile valutare. Il calcio di oggi è questo e forse non mi appartiene più. Tutti i mesi dobbiamo giocare sette partite in meno di tre settimane e poi stiamo undici giorni senza avere i calciatori. Praticamente si allenano più in Nazionale che con i rispettivi club.

"Il calcio non dev'essere più considerato uno sport bensì uno spettacolo, uno show dove si cerca di spremere soldi in qualunque modo. Forse sono troppo vecchio per tutto questo. Mi aspetto di vedere una reazione dagli uomini prima che dai calciatori. Col Bologna è mancato questo, abbiamo preso tre gol da situazioni imbarazzanti".

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram