De Laurentiis voleva rinviare l'inaugurazione del Maradona per far arrivare i tifosi ma ciò non sarà possibile per un motivo

De Laurentiis voleva rinviare l'inaugurazione del Maradona per far arrivare i tifosi ma ciò non sarà possibile per un motivo

Nella sua edizione odierna, la Gazzetta dello Sport ha parlato dello scontro tra il Comune di Napoli e la SSC Napoli per l'inaugurazione dello Stadio ora intitolato a Diego Armando Maradona. L'evento, infatti, si farà e c'è già la data di giovedì 29 luglio, però il Napoli società non ci sarà. Mentre De Laurentiis voleva rinviare l'evento per i tifosi, il Comune potrebbe opporsi anche per motivi politici. Ecco quanto evidenziato dalla redazione: 

"Al Comune qualcuno era convinto di poter portare 15 mila persone allo stadio, ignorando che il decreto del governo Draghi approvato in maggio, concedeva quella capienza solo all’Olimpico per l’Europeo, mentre limita a soli mille presenti questo tipo di manifestazioni. Non dice nemmeno che il Napoli aveva proposto di far slittare a settembre, durante la pausa per le nazionali, la manifestazione. Quando magari la capienza per gli stadi poteva risultare allargata. Ma l’ipotesi non è stata presa in considerazione, per mera opportunità elettorale".

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI

Lorenzo Gentile
Leggi i suoi articoli
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram