Alvino provoca: “Mi auguro che l’ASL di Torino intervenga e non faccia giocare la partita. Vorrei sapere cosa direbbe Agnelli”

carlo alvino ride
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

il giornalista Carlo Alvino è intervenuto ai microfoni di “Radio Goal” su Kiss Kiss Napoli, emittente ufficiale del club azzurro, rilasciando alcune dichiarazioni. Di seguito sono riportate le sue parole:

Mi auguro che l’ASL di Torino intervenga e non faccia giocare la partita. Il motivo? L’altra volta Agnelli disse che avrebbe giocato nonostante il veto dell’ASL, vorrei sapere cosa direbbe questa volta. Inoltre mi piacerebbe capire l’idea di tutti i moralisti che si sono in passato rizzelati per la decisione dell’ASL di Napoli di non far partire la squadra di Gattuso. Poi al di là della provocazione, mi auguro si giochi perché non se ne può più. Bisogna alzare ‘il capo da terra’, come si dice da queste parti, anche per dare una classifica completa al campionato.

Pensieri dopo Napoli-Crotone? Koulibaly e Demme mancano tantissimo alla squadra. Con il senegalese la squadra è completamente diversa. Dispiace per Manolas e Maksimovic ma i numeri nei loro confronti sono impietosi. Coppia difensiva preferita? Ho nel cuore la coppia composta da Koulibaly e Manolas, anche se gli ultimi anni non mi hanno dato ragione. Juventus-Napoli? Sono d’accordo con le parole di Pirlo, è una partita importante ma non decisiva dal punto di vista della classifica. Se invece consideriamo l’aspetto morale la partita di domani sarà assolutamente decisiva”.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

Segnala a Zazoom - Blog Directory