Ag. FIFA, Morabito: “Il Manchester City aveva cercato Insigne, il Napoli rifiutò 30 milioni! Oggi costa 20-25 milioni”

insigne lorenzo
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Vincenzo Morabito, agente e intermediario di mercato. Ecco quanto evidenziato dalla nostra redazione:

Manchester City su Insigne? Qualcosa era venuto fuori nell’ambito del nostro ambiente però a settembre dello scorso anno, pare che il Napoli avesse chiesto tanti soldi o forse il City ha offerto troppo poco, pare 30 milioni, il Napoli ne voleva di più e alla fine non l’ha voluto vendere. Insigne è rimasto e ha il contratto in scadenza, mi auguro per il Napoli che non si arrivi alla situazione Milik. Anche adesso il Napoli rifiuterebbe quella cifra? Penso che sarebbe una grande cifra considerando il fatto del contratto in scadenza. L’ingaggio sarà decisivo, il giocatore chiederà tanti soldi per restare al Napoli. Penso che la valutazione giusta sarà di 20-25 milioni.

Aguero? Il Manchester City ha cambiato strade, adesso hanno altri tipi di situazioni e seguono Giroud ma non solo. Rinnovo Insigne posticipato per capire se arriveranno offerte? Qualcuno ha offerto il ragazzo al PSG in previsione dell’uscita di Icardi, offerto a sua volta a Roma e Juventus ma è quasi impossibile che ci vada. A Roma in particolare c’è una dirigenza seria e sta lavorando bene, vuole agire direttamente senza il codazzo e la corte che a Pallotta è costata tanto e non ha vinto un trofeo. In Italia tanta dirigenza viene portata su dalla politica e dalle banche e questa cosa va a discapito di chi comanda il calcio. Romairone per esempio fu una grande intuizione di Giuntoli, potrebbe lavorare in Serie A ma non ha squadra dopo Bari. A Roma chiamano dei dirigenti per merito, come per esempio Thiago Pinto che è spettacolare”.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

Segnala a Zazoom - Blog Directory