Home » News Calcio Napoli » Mertens, il mental coach: "L'infortunio alla caviglia non è un problema grande: gli impegni sono tanti e lui deve farsi trovare pronto"

Mertens, il mental coach: “L’infortunio alla caviglia non è un problema grande: gli impegni sono tanti e lui deve farsi trovare pronto”

Il mental coach di Dries Mertens, Michel Bruyninckx, ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli nel corso della giornata odierna. Di seguito, le sue parole:

“Ho lavorato con lui da quando era piccolo. L’infortunio alla caviglia? Non è un problema grande, non ha nulla di rotto e potrà tornare tranquillamente tra qualche settimana. Il lavoro che abbiamo fatto insieme a Mertens è quello di concentrarci sul cervello che deve avere un atleta professionistico per arrivare a determinati livelli.

So che Mertens è in Belgio lo sentirò prima del suo rientro a Napoli. Ci sono tanti impegni e Dries deve farsi trovare pronto. Il lavoro fatto con Mertens è stato specifico. Connettere emozioni, gesto tecnico e capacità di concentrazione sono alla base del nostro lavoro. E questo lo vedo ogni volta che gioca con il Napoli. Il futuro è la neuroscienza applicata al calcio. Ho lavorato con Mourinho e Kalidou Koulibaly. Spero che questo tipo di lavoro sia apprezzato sempre di più”

Un commento su “Mertens, il mental coach: “L’infortunio alla caviglia non è un problema grande: gli impegni sono tanti e lui deve farsi trovare pronto””

I commenti sono chiusi.