Selfie con la salma di Maradona: uno dei protagonisti spiega l’accaduto!

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Nelle giornata di ieri sono impazzate sul web alcune foto scattate vicino la salma di Diego Armando Maradona da parte di tre lavoratori delle pompe funebri che sono stati licenziati in tronco.

Uno dei tre lavoratori è intervenuto ai microfoni di Radio 10, spiegando l’accaduto ed affermando di aver ricevuto minacce di morte da parte di alcuni esponenti ultras del Boca Juniors. Di seguito, le sue parole:

Si tratta di un grande equivoco. Quella foto non l’ho scattata io ed è stata fatta a tradimento, qualcuno mi ha colto nel momento in cui stavo preparando il feretro. Nessun esibizionismo, lavoro in questo settore da tanti anni e sono uno di quelli che ha sempre ripudiato questi gesti.

Ho lavorato al funerale del papà di Maradona nel 2015 e non mi sono certo sognato di fare nulla del genere nemmeno all’epoca. Sono stato licenziato per qualcosa che non ho fatto, chiedo comunque scusa a chi si è sentito offeso”

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI