Home » Copertina Calcio Napoli » Allan racconta: "A Napoli c'è stato un momento difficile e sono nate discussioni. L'unico rimpianto è stato non vincere lo scudetto"

Allan racconta: “A Napoli c’è stato un momento difficile e sono nate discussioni. L’unico rimpianto è stato non vincere lo scudetto”

Nel corso di una lunga intervista, l’ex Napoli, ora in forze all’Everton, Allan Marques, ha parlato di diversi temi evidenziati, di seguito, dalla nostra redazione:

 “C’è stato un momento difficile in cui abbiamo perso diverse partite e sono nate alcune discussioni. Ma quel piccolo incidente, durante i miei cinque anni nel Napoli, non toglie niente alla mia storia in un club così grande. È stato l’unico momento sbagliato: cose che accadono, impariamo da loro, non esistono rancori.

Provo gratitudine, ringrazierò sempre il presidente De Laurentiis per l’opportunità che mi ha dato di indossare quella maglia e ringrazierò sempre i tifosi per come mi hanno abbracciato”.

Quando cresci in una comunità in cui la vita è dura, sogni di diventare calciatore e di offrire una vita migliore alla tua famiglia. Quando avevo vent’anni e mia moglie Thais stava dando alla luce il nostro primo figlio, il mio pensiero è stato quello di lavorare ancora più duramente per dargli tutto ciò che io non avevo avuto da bambino“.

LEGGI ANCHE:   Un calciatore non rientra nei piani di Spalletti: ci prova un club di Serie A!

Non mi piego mai. È il mio stile di vita e di gioco. Ho sempre cercato di fare le cose correttamente. Quando siamo più giovani, ci piace uscire con gli amici, rimanere in piedi fino a tardi, andare via con gli amici, festeggiare il Carnevale e le altre feste che facciamo in Brasile. Io ho lasciato queste opportunità in un angolo”.

Ancelotti è un professore, sono felice di poter lavorare ancora con lui, con Sarri è mancato lo lo scudetto. Ricordo lo spettacolo che regalavamo con lui. In campo, a livello di movimenti, c’era un’armonia fantastica. Tutti ammiravano il nostro calcio e non vedevano l’ora di andare allo stadio a guardare il Napoli, è mancato solo lo scudetto. Ancora oggi mi fa male non aver vinto il titolo. Questo è l’unico rimpianto”.

LEGGI ANCHE:   Il Napoli rinuncia a Simeone? L'idea che può cambiare il calciomercato

È stato triste lasciare così tanti cari amici a Napoli, ma siamo affascinati da questa nuova esperienza. L’Everton ha tutte le qualità per vivere una grande stagione. Dobbiamo restare umili e non pensare di essere una squadra di superstar”.

I commenti sono chiusi.