shinystat spazio napoli calcio news AGGIORNAMENTO - Incredibile Suarez: truffa all'esame di italiano! Intercettate frasi della commissione! "Guadagna 10 milioni, deve passare!", "Non spiccica 'na parola"

AGGIORNAMENTO – Incredibile Suarez: truffa all’esame di italiano! Intercettate frasi della commissione! “Guadagna 10 milioni, deve passare!”, “Non spiccica ‘na parola”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter
Luis Suarez Perugia

AGGIORNAMENTO 11:30 – Trapelano negli ultimi istanti, in merito alla vicenda dell’esame d’italiano “concordato” di Luis Suarez a Perugia, che ha fatto scalpore stamane, dei dettagli non da poco: delle frasi intercettate dalla commissione. Questo quanto riportato da La Gazzetta dello Sport: “«Non dovrebbe, deve, passerà, perché con 10 milioni a stagione di stipendio non glieli puoi far saltare perché non ha il B1», e poi anche «ma non coniuga i verbi, parla all’infinito…» e poi ancora: «l’abbiamo instradato bene, sta memorizzando parte esame». Tra le frasi finite agli atti: «se lo bocciate ci fanno attentati», «ma te pare che lo bocciamo!», «mio timore giornalisti fanno 2 domande e quello va in crisi». E infine le parole di un’indagata «quello non spiccica ‘na parola»”.

Clamoroso quanto avvenuto stamane, la notizia riportata da La Repubblica riguarda l’attaccante blaugrana Luis Suarez è il suo esame d’italiano sostenuto a Perugia qualche giorno fa. Di seguito, ecco di cosa informa il quotidiano, nella sua versione online:

Colpo di scena da Perugia: la Guardia di Finanza ha rilevato irregolarità nella prova di certificazione della lingua italiana di Luis Suarez, che avrebbe conosciuto preventivamente le domande. In sostanza la cittadinanza italiana di Luis Suarez è stata ottenuta con una truffa. E’ quanto ha accertato un’inchiesta della Gdf e della Procura di Perugia, con i militari delle Fiamme Gialle che stanno acquisendo documentazione nell’università del capoluogo umbro e notificando una serie di avvisi di garanzia. Dalle indagini è emerso che gli argomenti della prova d’italiano sostenuta dall’attaccante del Barcellona e dalla nazionale uruguaiana erano stati concordati prima e i punteggi assegnati prima ancora della svolgimento della prova“.

Di seguito, anche la foto del comunicato stampa ufficiale di questa mattina della Procura di Perugia, in relazione alla vicenda:

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

Preferenze privacy