shinystat spazio napoli calcio news Liverani a DAZN: "Napoli squadra organizzata e che lavora da tanto insieme: difficile batterla, ma noi abbiamo lavorato molto bene. Gattuso è preparato".

Liverani a DAZN: “Napoli squadra organizzata e che lavora da tanto insieme: difficile batterla, ma noi abbiamo lavorato molto bene. Gattuso è preparato”.

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Al termine della prima gara della Serie A 2020/21 tra Parma e Napoli allo Stadio Ennio Tardini, terminata 0-2 per gli azzurri con le reti di Dries Mertens e Lorenzo Insigne, ha parlato ai microfoni di DAZN il neo-allenatore padrone di casa quest’oggi, Fabio Liverani, per commentare la sconfitta odierna contro i partenopei. Queste le sue parole:

Quando si perde non si può essere felici, ma ricordiamoci che abbiamo incontrato una squadra che lavora insieme da più di un anno con un allenatore preparato, i calciatori si conoscono da tempo, dunque era difficile. Sono felice, però, per quello che mi ha dato la squadra basandomi su quanto le avevo chiesto“.

Inglese e Cornelius insieme?Inglese non gioca una partita intera da ottobre, Cornelius forse mai: eventualmente devono entrare prima entrambi in condizione. Nonostante questo, contro l’avversario che avevamo contro, Roberto e Andreas hanno lavorato bene. Poi, i ‘test’ da fare sono altri: non facciamo test contro una squadra che lotterà per le prime quattro posizioni della classifica. Adesso pensiamo a fare gioco, nel frattempo c’è il mercato che comunque chiude il 5 ottobre, vediamo un po’ che succede“.

Con cinque sostituzioni servono 20-22 giocatori di movimento che possano giocare, che siano giovani o esperti, ma il calcio si è evoluto in questo senso: spero che sul mercato possiamo arrivare a raggiungere l’obiettivo per avere una rosa di qualità e con ricambi giusti“.

Kucka intimidito nel suo nuovo ruolo?Non intimidito, però è andato dieci giorni via in nazionale, deve lavorarci. Lui ha le qualità, lo possiamo impiegare anche come trequartista, nonostante sia un interno di centrocampo. C’è anche da ricordare che abbiamo una rosa corta visti gli infortuni, ma la cosa che preferivo vedere, oggi, l’ho vista: una squadra che lavora bene insieme e crede in quello che fa, e vedendo questo da allenatore posso lavorare con la massima tranquillità“.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI

Preferenze privacy