CNN - La Mafia è pronta a sfruttare il Coronavirus in Italia, Saviano: "Offriranno soldi alle aziende per quote societarie"

CNN - La Mafia è pronta a sfruttare il Coronavirus in Italia, Saviano:

Come riportato dai colleghi della CNN, sembrerebbe che la Mafia sia pronta a sfruttare nel Sud Italia (e non solo), la situazione relativa all'emergenza Coronavirus.

All'inizio di questo mese, nella città di Messina, nonostante sia stato imposto il lockdown in tutta Italia ed i funerali siano stati vietati, una famiglia mafiosa, fra le più note della Sicilia, ha perso un suo esponente di spicco.

A tutti è noto che, i decessi registrati in questo periodo, non possono avere sepoltura, tanto meno un corteo funebre, ma è esattamente quello che è successo nella famosa città siciliana.
Claudio Fava, il Presidente della Commissione regionale anti-mafia, ha commentato così questo episodio: "È uno scandalo, un insulto a chi ha perso i parenti in questa pandemia".

Che il corteo funebre abbia avuto luogo, rende solo l'idea di quanto forte possa essere la presenza della Mafia sul suolo italiano, ma soprattutto quanti vantaggi stanno traendo le organizzazioni criminali da questa situazione.

Le parole dei giornalisti e funzionari della Commissione antimafia

I funzionari della Commissione antimafia hanno spiegato alla CNN che in questo periodo così complicato, le Mafie stanno fornendo supporto economico alle famiglie povere e crediti ad imprenditori per far sì che questi ultimi non cadano in bancarotta.

Nicola Gratteri, investigatore antimafia, ha dichiarato alla CNN che locali come ristoranti ed hotel, in questo momento siano particolarmente vulnerabili alla pressione delle organizzazioni criminali.

Roberto Saviano, ha commentato così in un post su Facebook, il rilevante ruolo delle Mafie in questo periodo: "Negli ultimi anni la mafia ha investito in attività che si sono rivelate quanto mai fondamentali in questo momento di emergenza: imprese funebri, lavanderie industriali, distribuzione di beni alimentari e carburante.

Ma è nella ripresa che vedremo la vera forza delle organizzazioni criminali, quando offriranno denaro liquido alle aziende in difficoltà a causa della pandemia in cambio di quote societarie. Dove il Covid-19 non sarà arrivato, rischiano di arrivare le mafie".

Salvo Palazzolo, collega de La Repubblica, ha dichiarato che: "In questo momento, la Mafia è molto potente, specie nel settore della droga e del gioco d'azzardo online. Hanno molta liquidità.

Intendo dire che, la Mafia vuole rafforzare il controllo attraverso l'assistenza sociale alle famiglie in difficoltà. Vogliono mostrarsi come alternativa alla centralità dello Stato".

Il ruolo dello Stato e della Mafia in Europa

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, il 28 marzo ha promesso ai cittadini che lo Stato ci sarà. Com'è noto, l'Italia ha proposto all'Europa l'introduzione dei "Coronabond", che costituirebbero un raggruppamento dei debiti tra gli Stati membri dell'UE.

Christoph Schlitz, un esponente politico tedesco, ha spinto la cancelliera Angela Merkel a respingere questa richiesta avanzata dall'Italia, attirando a sé i commenti negativi del Ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, nei suoi confronti, il quale ha definito il gesto del collega tedesco: "vergognoso ed inaccettabile".

Il problema delle organizzazioni criminali però, non risiede solo in Italia, in quanto la Mafia - come definisce la CNN - ha tanti tentacoli sparsi, in Europa e non solo.

Come definito anche da Roberto Saviano: "La Mafia è molto potente, anche in Germania. Sparano meno, ma sono molto potenti".

Nel frattempo, Papa Francesco lancia un appello disperato, pregando per tutte le famiglie in difficoltà, affinché: "Le persone che in questo momento vivono in una situazione difficoltà, non finiscano nelle mani delle Mafie o degli usurai".

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram