Coronavirus, il decreto del Consiglio dei Ministri in soccorso dei club: slittano i versamenti fiscali per tutte le società

Il nuovo decreto emanato dal Consiglio dei Ministri in merito all’emergenza dovuta al COVID-19 che in questi giorni sta mettendo in ginocchio il nostro paese, interviene anche in materia di sport.

Il decreto, infatti, viene in aiuto di tutte le società (specialmente le più piccole, ndr) consentendo uno slittamento dei versamenti fiscali – i quali devono essere comunque effettuati senza l’applicazione di sanzioni ed interessi – in un’unica soluzione entro il 30 giugno 2020 o tramite rateizzazione.

Ecco uno stralcio di quello che riporta l’edizione odierna de La Repubblica evidenziato dalla nostra redazione: “Un piccolo passo, ma che potrebbe aiutare qualche società  più piccola ad arrivare almeno alla fine della stagione. Certo da solo non basterà , ma il decreto del Consiglio dei ministri che ha riconosciuto lo stato di crisi del calcio italiano, offrirà un piccolo slittamento per tutte le società  – dalla Juve all’ultima dei dilettanti – per il versamento degli adempimenti fiscali e contributivi. Chi sceglierà questa seconda possibilità  potrà  usufruire di 5 rate mensili a partire da giugno. Nel decreto, anche la possibilità  di integrazioni salariali per i dipendenti di società  che abbiano ridotto l’attività a causa del Covid-19: potrebbero fare richiesta anche le società  di calcio, magari a livello più basso, e potrebbe riguardare anche i contratti di calciatori professionisti. Ma sul tema il decreto potrebbe essere integrato”.

Per seguire tutte le news sul calcio Napoli clicca QUI