shinystat spazio napoli calcio news RELIVE - Ancelotti: "Se non fossimo pronti non saremmo qua, c'è un po' di incazzatura ma non malessere". Allan: "Possibilità al 50%, siamo a questi livelli"

RELIVE – Ancelotti: “Se non fossimo pronti non saremmo qua, c’è un po’ di incazzatura ma non malessere”. Allan: “Possibilità al 50%, siamo a questi livelli”


La conferenza di Ancelotti e Allan alla vigilia di Arsenal-Napoli

Carlo Ancelotti e Allan hanno parlato in conferenza stampa:

ANCELOTTI

In questo ambiente non c’è malessere, qualche volta c’è incazzatura. Dalla Roma sono passati solo nove giorni, quindi non c’è da preoccuparsi. Domani dobbiamo difendere meglio ma non fare una partita difensiva. Può indirizzare la qualificazione e renderci il ritorno meno difficile. L’Arsenal di Emery è diverso da quello di Wenger, lui in Europa League ha molta più esperienza di me.

La strategia del Napoli? Potremo incontrare due attaccanti e un trequartista, per noi non cambia molto difensivamente ma in costruzione qualcosa può cambiare. Ozil ha avuto una grandissima carriera, ha tante possibilità, dobbiamo considerare che sarà difficile per noi se giocherà. Non sono infuriato con la squadra, se uno mi dice di essere più duro con loro dico “pensa al tuo”.

Il ritiro di cinque giorni a Verona era già concordato da prima del Genoa. Il Napoli è pronto? Se non fossimo pronti non saremmo qua. I calciatori stanno tutti bene, solo Verdi è da valutare. L’Inghilterra è perfetta per il mondo del calcio, c’è un’atmosfera fantastica, la mia resta un’esperienza indimenticabile. Qui il razzismo è uno scandalo, in Italia è normalità. Se incominciasse a diventare uno scandalo ci avvicineremmo. Attacco? Ci può essere anche che giocano tutti e tre Milik, Mertens e Insigne ma Younes o Ounas possono essere sorprese, abbiamo sei possibilità. I centrocampisti possono tirare in porta, ma solo all’incrocio dei pali.

Allan

Un giocatore deve essere consapevole che in una stagione ci sono momenti negativi e positivi, io spero di tornare alla forma di fine 2018. Da quanti giorni abbiamo l’Arsenal in testa? Da domenica sera, pensiamo partita per partita, le possibilità sono al 50 e 50. Noi siamo a questi livelli. Tirare da fuori? Sì, il mister ci lascia liberi di provarci, dobbiamo essere ordinati ma abbiamo la nostra possibilità di entrare in area avversaria. Quest’anno abbiamo fatto un po’ meno goal, ma stiamo facendo bene. Pensiamo prima a difendere bene e mettere i nostri attaccanti in condizioni di fare goal.