shinystat spazio napoli calcio news Koulibaly: "Indossare la fascia da capitano dal 1' mi ha emozionato. Arek ci dà orgoglio"

Koulibaly: “Indossare la fascia da capitano dal 1′ mi ha emozionato. Arek ci dà orgoglio”

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Kalidou Koulibaly ha parlato ai microfoni di Sky al termine di Cagliari-Napoli, conclusasi con la vittoria degli azzurri per 1-0. Queste le parole del difensore azzurro:

“Orgoglio avere la fascia dal 1′. Ero emozionato, ma dovevo pensare alla partita che era difficile. Abbiamo vinto e sono contento. Sapevamo che eravamo osservati, abbiamo iniziato difficilmente ma al secondo tempo siam tornati in gioco e abbiamo creato di più. Il gol di Arek ci dà orgoglio perché lui lavora molto su questo.

Il mister ha ragione, dobbiamo essere tutti pronti a giocare dal 1′. Oggi abbiamo visto che anche chi gioca di meno ha fatto bene. Stasera abbiamo dimostrato di essere una famiglia.

Più importante aver superato l’Inter o aver accorciato le distanze sulla Juve? Più importante avere vinto questa partita, dimostrato che siamo un grande gruppo e rispondere a tutte le partite.

Europa League? Ci credo fortemente perché in Champions abbiamo dimostrato di poter affrontare chiunque. Cercheremo di arrivare fino in fondo. Pensiamo al Campionato e alla Coppa Italia poi penseremo a chi dovremo affrontare a febbraio”.

Il difensore ha poi rilasciato alcune dichiarazioni anche in mixed-zone:

“Partita molto difficile anche perchè il Cagliari non aveva mai perso in casa. Nel secondo tempo siamo entrati con più cattiveria e alla fine il goal è arrivato. Sapevamo tutti che sarebbe stato un match molto complicato ma ci eravamo messi in testa di voler vincere questa partita. Dopo la sconfitta di martedì volevamo rialzare subito la testa e ripartire.

Credere nello scudetto? Finché la matematica ce lo permette continueremo a fare il meglio per restare vicini alla Juventus. Noi dobbiamo pensare alle nostre partite e non concentrarci su cosa fa la Juve. L’arbitro è stato bravissimo nella segnalazione del recupero. Non è importante chi gioca ma che siamo sempre tutti competitivi e pronti a giocare in qualsiasi momento”.

Preferenze privacy