shinystat spazio napoli calcio news Mercato bloccato se prima non si vende: lo impongono le nuove regole. Ecco gli azzurri a rischio taglio

Mercato bloccato se prima non si vende: lo impongono le nuove regole. Ecco gli azzurri a rischio taglio


È un mercato che si sta svolgendo a rilento quello delle ultime settimane, tante società sono alla ricerca degli ultimi innesti da inserire nei propri organici ma più o meno tutti sono accomunati dallo stesso problema: vendere. Sì perché le cessioni da quest’anno non sono solo un modo per rientrare economicamente degli investimenti fatti, ma sono diventate una vera e propria regola. Ci riferiamo alle nuove norme imposte dalla FIGC che prevedono organici composti da 8 giocatori formati in Italia (dall’anno prossimo 4 di questi dovranno essere formati dallo stesso club di appartenenza), e non superiori ai 25 elementi. Chi non riuscirà a rispettare questo limite sarà costretto a lasciare fuori rosa gli esuberi, cosa questa che diverrebbe un danno economico non indifferente visto che i giocatori in questione, oltre a dover essere regolarmente remunerati, subirebbero una clamorosa svalutazione.

Anche il Napoli da questo punto di vista non è messo benissimo, ecco perché prima di procedere con nuovi acquisti assisteremo a un bel po’ di partenze. Sono ben 33 infatti i calciatori che al momento fanno parte della prima squadra azzurra (considerando anche il giovane Luperto che si allena ormai stabilmente tra i big), dunque un numero che vede un sovraffollamento di almeno 8 unità. Due giocatori sono ormai con la valigia pronta: parliamo di Inler e De Guzman per i quali, come ormai vi raccontiamo da giorni, già nelle prossime ore dovrebbero esserci novità. Poi il d.s. Giuntoli dovrà riuscire a piazzare tutti quei calciatori che al momento non fanno più parte del progetto tecnico partenopeo: Rafael (per il quale si prevede una cessione in prestito. Il Celta Vigo sembra essersi interessato), Andujar (che il Napoli vorrebbe piazzare a titolo definito), Zuniga (il cui ingaggio è considerato una vera e propria zavorra per i conti del club), ed Henrique. Inoltre ci sarebbero quei calciatori che rientrano dai prestiti ma che in riva al golfo certamente non resteranno: Fideleff, Vargas e Dumitru ad esempio, soprattutto dal cileno si potrebbe ricavare una buona cifra; per il difensore argentino non è esclusa la risoluzione visto che è all’ultimo anno di contratto.

Non vanno dimenticati i giovani al momento aggregati alla squadra che però potrebbero presto andare in prestito per giocare con più continuità ed acquisire esperienza: Luperto, Dezi, Fornito (tornato dal prestito al Cosenza) e Novothny (anche lui rientrato dai prestiti al Mantova e Sudtirol), sono tra questi. Chiusura infine su quei calciatori che ad oggi non sono sul mercato ma per i quali il Napoli valuterà eventuali offerte: Koulibaly, Ghoulam e lo stesso Callejon sono in questa “lista”. De Laurentiis, infatti, non intende privarsi di questi calciatori a meno di offerte in grado di farlo tentennare (per intenderci 15 milioni per i primi due, e 20 milioni per lo spagnolo).

QUESTA LA ROSA ATTUALE DEL NAPOLI:

Portieri: Andujar, Gabriel, Rafael, Reina.

Difensori: Albiol, Chiriches, Ghoulam, Fideleff, Henrique, Hysaj, Koulibaly, Maggio, Luperto, Strinic, Zuniga.

Centrocampisti: Allan, Dezi, De Guzman, El Kaddouri, Forinito, Hamsik, Inler, Lopez, Jorginho, Valdifiori.

Attaccanti: Callejon, Dumitru, Gabbiadini, Higuain, Insigne, Mertens, Novothny, Vargas.

RIPRODUZIONE RISERVATA
Pasquale Giacometti