shinystat spazio napoli calcio news Koulibaly e Albiol, la coppia di centrali in cerca di riscatto confida in Sarri

Koulibaly e Albiol, la coppia di centrali in cerca di riscatto confida in Sarri


Il mercato non dorme mai, neppure in casa Napoli. E mentre la società di De Laurentiis si prepara a riaccogliere Pepe Reina, lavora su più fronti: molti sono infatti i nomi accostati agli azzurri negli ultimi giorni. I cambiamenti più grandi vedranno coinvolto il centrocampo, qualcosa potrebbe cambiare in difesa sulle fasce, mentre stando alle voci attuali, la coppia di centrali potrebbe essere quella composta da Albiol e Koulibaly, forse la più grande scommessa che si possa fare.

I due non hanno brillato nella scorsa stagione. Koulibaly era stato ufficializzato a maggio e presentato come “nuovo Thuram”, un appellativo che non ha mai dimostrato pienamente di meritare. Molte, moltissime amnesie hanno caratterizzato la sua stagione, insieme a una costante imprecisione nell’impostare il gioco. Al momento il punto massimo della sua esperienza napoletana resta la prestazione sfoderata contro la Roma a novembre, quando Koulibaly si impose come Man of the match. La speranza è che con Sarri possa finalmente maturare e lasciarsi alle spalle il buio. Con il tecnico di Figline, ma non solo: anche con Reina come guida alle spalle. Effettivamente né Rafael né Andujar hanno garantito una certa affidabilità e una sicurezza al reparto difensivo, cosa che forse ha gravato su un difensore alla prima esperienza in una grande realtà.

Sarri è l’allenatore ideale per portare a termine il processo di maturazione. Non è un segreto che proprio i difensori centrali Tonelli e Rugani abbiano recitato una parte fondamentale nella stagione dell’Empoli. Lo stesso potrebbe avvenire per Koulibaly e Albiol. Lo spagnolo è stato già etichettato come ex calciatore, ormai arrivato al punto di saturazione. Con Sarri potrebbe seriamente dimostrare di potersi ancora giocare le sue carte, come fatto da Maccarone nell’Empoli. Anche quest’ultimo, attaccante che ha girato l’intera Italia in cerca di una sua dimensione, era dato per “bollito”. Ha sorpreso tutti mettendo a segno 10 goal in stagione, all’età di 35 anni e dopo un’assenza di tre anni dalla massima Serie.

I presupposti ci sono, toccherà ad Albiol e Koulibaly dimostrare di meritare il posto da titolare nel nuovo scacchiere di Sarri.

Vittorio Perrone