Home » News Calcio Napoli » De Guzman, la rete manca da troppo tempo: l'olandese pronto a riconquistare il Napoli grazie alla sua duttilità

De Guzman, la rete manca da troppo tempo: l’olandese pronto a riconquistare il Napoli grazie alla sua duttilità

Tempo di Europa League per il Napoli che stasera affronterà il Trabzonspor nella gara di ritorno dei sedicesimi di finale. Qualificazione ridotta a una formalità per la truppa di Benitez, che contro i turchi varerà numerose modifiche rispetto alla formazione scesa in campo contro il Sassuolo.

Astinenza –Presente all’andata, Jonathan De Guzman è uno degli esclusi della gara contro i neroverdi ma stasera con buone probabilità sarà in campo nel suo ruolo abituale alle spalle del centravanti. Il numero 6 azzurro non va a bersaglio dal 7 dicembre, gara di campionato contro l’Empoli. Un’eternità per l’olandese che nell’arco della stagione ha messo a segno sei reti complessive, di cui la metà in Europa League: grazie alla sua tripletta contro lo Young Boys il Napoli ha compiuto un notevole balzo in avanti verso il passaggio del girone.

LEGGI ANCHE:   Non c'è pace per Osimhen, accuse dal cognato: debito altissimo per il nigeriano

Duttilità – Competizione favorevole a De Guzman, che nei primi mesi della sua avventura in azzurro aveva mostrato un andamento singhiozzante. La gara contro lo Young Boys ha mostrato ai tifosi partenopei le vere capacità dell’ex Swansea e Villarreal. Pur non segnando un elevato numero di reti, l’olandese si è messo in mostra per la sua duttilità, utile a Benitez in tempo di turnover. Il numero 6 ha ricoperto ben quattro ruoli da agosto ad oggi. È partito giocando sulla trequarti ma nel corso della stagione è stato impiegato anche sulle due corsie e in mediana. L’infortunio di Insigne e l’annata altalenante di Mertens hanno contribuito a renderlo indispensabile per Benitez che l’ha preferito sistematicamente al belga sulla sinistra.

LEGGI ANCHE:   Serie A: due nomi 'eccellenti' tra gli arbitri esclusi per la prossima stagione

Il Precedente – Stasera De Guzman avrà bisogno di una prestazione convincente per guardarsi le spalle dalla concorrenza di Hamsik, tornato al goal contro il Sassuolo dopo quattro mesi di asciutto. Anche per lui è arrivato il momento di tornare a timbrare il cartellino, cosa che non avviene da dicembre. I sedicesimi di Europa League gli portano bene: lo scorso anno andò a segno nello stesso turno della competizione, con la maglia dello Swansea contro il…Napoli! Occasione dunque per tornare al goal: la cabala è dalla sua parte, ora tocca al campo parlare.

Vittorio Perrone