Home » News Calcio Napoli » La coppia Albiol-Koulibaly consolidata e l'imbarazzo della scelta per Benitez: ora la difesa va a caccia di conferme

La coppia Albiol-Koulibaly consolidata e l’imbarazzo della scelta per Benitez: ora la difesa va a caccia di conferme

Imbattuta nelle ultime due partite, la difesa del Napoli va ora a caccia di conferme nel ritorno di Europa League contro il Trabzonspor in programma per giovedì. Due partite disputate su alti livelli per la retroguardia di Benitez, protagonista silenziosa dei recenti successi azzurri. Un encomio particolare va fatto alla coppia di centrali schierata da Rafa contro Trabzonspor e Sassuolo, composta da Albiol e Koulibaly. I due giovedì sono riusciti a tenere a bada un cliente scomodo come Oscar Cardozo, ex fuoriclasse del Benfica ora nella fase discendente della carriera ma ancora dotato di numerose frecce al proprio arco, e lunedì sera hanno reso inoffensivo Zaza, che di anni a differenza di Cardozo ne ha 23 ed è considerato uno dei più forti attaccanti italiani in circolazione. Piacevoli notizie arrivano anche dalle fasce: Henrique contro il Trabzonspor sembra essere tornato sui livelli dello scorso anno, Ghoulam e Strinic si daranno battaglia per il posto da titolare sulla corsia mancina, in alternativa anche Britos potrebbe coprire il ruolo. Maggio invece è inamovibile, a meno che Henrique non dia un seguito alla prestazione positiva di giovedì nelle prossime uscite, partendo nuovamente dal Trabzonspor.

LEGGI ANCHE:   Politano in partenza, il Napoli ha scelto il sostituto: si tratta di un vero affare

Ma non sarà facile, visto che per il ritorno dei sedicesimi di Europa League Benitez ha a disposizione varie carte da giocare. Molte le soluzioni che Rafa potrebbe varare. Dando per scontato che lo spagnolo opterà per il turnover, l’ipotesi più probabile è quella del quartetto formato da Mesto, Henrique, Britos e Ghoulam, ma occhio a non sottovalutare uno spostamento del numero 4 sulla fascia destra – come a Trebisonda – oppure dell’uruguaiano sulla corsia opposta, con conseguente impiego al centro di uno tra Albiol e Koulibaly. Inevitabilmente presto per fare questo genere di valutazioni, visto che da qui alla sfida con il Trabzonspor mancano più di ventiquattro ore. L’obiettivo primario comunque per il Napoli – a qualificazione ridotta a una formalità – sarà quello di mantenere la porta inviolata per la terza volta di fila, in modo tale da arrivare alla trasferta di Torino con qualche certezza difensiva in più.

LEGGI ANCHE:   Mertens aspetta ancora una chiamata di ADL

Vittorio Perrone