Home » News Calcio Napoli » Hamsik-goal, il capitano ritrova le sue certezze, abbraccia Insigne e adesso punta la Roma

Hamsik-goal, il capitano ritrova le sue certezze, abbraccia Insigne e adesso punta la Roma

Torna a ruggire Marek Hamsik, e lo fa al San Paolo, dove non riusciva ad andare a segno in campionato dal 26 ottobre scorso. Un periodo di quattro mesi in cui Hamsik ha dovuto sopportare critiche e fischi – questi ultimi a dicembre contro l’Empoli – ma da cui è riuscito a emergere a testa alta grazie alla rete contro il Sassuolo.

ESULTANZA SPECIALE E PAROLE DI STIMA. Una rete importantissima per Hamsik ma anche per la squadra, in grado di mettere in ghiaccio una partita intricata sino alla rete del vantaggio firmata da Duvan Zapata. Esultanza speciale per il capitano dopo la terza rete in campionato, la sesta stagionale: il 17 azzurro è corso ad abbracciare Lorenzo Insigne, assiepato alle spalle della porta per incitare i compagni. Due campioni che vivono un momento difficile, per motivi diversi, ma che riescono a farsi forza a vicenda grazie a un abbraccio. Esultanza tutt’altro che egoista per il capitano, che conferma le sensazioni dei tifosi ai microfoni di Sky a fine gara. “Fa sempre piacere segnare e sono contento per questo ma lo sono di più per la vittoria della squadra”. Parole da capitano e da campione, che confermano la leadership di Hamsik nonostante il momento tutt’altro che sereno che il 17 sta vivendo. Parole di stima anche nei confronti di Zapata (“E’ un grande, ogni volta che è stato impiegato ha segnato o fatto bene”) con uno sguardo anche al prossimo impegno, che vede il Napoli impegnato a Torino contro i granata mentre la Roma se la vedrà all’Olimpico contro la Juventus. “Nel prossimo turno i giallorossi affronteranno la Juventus ma anche per noi non sarà facile a Torino”.

RETE PER LE STATISTICHE. Per Marek Hamsik si tratta della sesta marcatura stagionale, dopo le due al Verona, le stesse rifilate allo Slovan tra andata e ritorno e quella all’Udinese in Coppa. In tre precedenti contro il Sassuolo, lo slovacco non era mai andato in bersaglio – e in Serie A sono pochissime le squadre contro cui Hamsik non abbia timbrato il cartellino. Il goal contro i neroverdi può risultare un toccasana in vista dei prossimi impegni che stabiliranno se il Napoli è davvero pronto per conquistare il secondo posto che vale l’accesso ai gironi di Champions. Prossimi impegni che serviranno anche per stabilire se la rinascita di Hamsik è soltanto un’illusione oppure una certezza.

LEGGI ANCHE:   Dopo il Napoli lascia anche il Cagliari: nuova squadra per Marko Rog

Vittorio Perrone