Calcio e dittatura, volume secondo – La strategia di Hitler, “accortosi” del calcio

Negli anni tra le due guerre, approfittarsi della popolarità del calcio, fu una pratica diffusa tra le dittature. Non soltanto Mussolini pensò di parlare anche attraverso il pallone e le sue potenti prese popolari. Furono, quelli, gli anni in cui lo sport che aveva ricongiunto un’ideale “pangea”, iniziò a perdere d’innocenza, e non perché vi … Leggi tutto

Il tramonto della Civiltà

Il tempo, sfortunatamente, pare non essere più in grado di sanare le ferite: le cicatrici, per rimarginarsi, hanno bisogno di amore, di cura, di uno spazio in cui il tormento possa essere lasciato lontano; alle porte del cuore della collettività. Ci sono luoghi che sembrano non avere diritto alla pace; posti dimenticati, tragicamente rumorosi per … Leggi tutto

Kiev ‘42

Scrive Hitler nel Mein Kampf:“Milioni di corpi allenati nello sport potrebbero trasformarsi in un paio di anni in un esercito.” La cattiva coscienza, delle ingiustizie, chiude il suo registro distribuendo qua e là gli spiriti del passato vittime delle sue malefatte. La risolve così, sparpagliando fantasmi dei quali i nomi saranno presto dimenticati. Una diaspora, … Leggi tutto