Crotone, Stroppa: “Che grande giocatore è Insigne! Espulsione Petriccione? Giusta”

L’allenatore del Crotone Giovanni Stroppa ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky. Di seguito le parole:

“Risultato troppo ampio? La mia considerazione la devo fare fino a quando siamo rimasti in parità numerica, poi è stata una partita nettamente diversa. C’è stato un po’ di sconforto in campo. Il Napoli è una squadra di grandissimo palleggio ed è difficile commentare dopo l’espulsione, fino a quel momento la squadra è stata sempre in partita, ha lavorato bene, è stata determinata in campo. Poi è chiaro che c’è un certo giocatore come Insigne che ha tirato fuori una giocata straordinaria, bisogna fargli i complimenti. Sicuramente nelle occasioni create potevamo fare di più, rimane un po’ di amaro in bocca per quello che potevamo fare. Il terreno era pesante, ma si poteva giocare.

Per voi comincia un altro campionato? 
Io ci metto la faccia, è difficile dire che per noi inizia un altro campionato. Sapevamo le difficoltà che potevamo affrontare sfidando le prime cinque del campionato. Ci teniamo le prestazioni ma non basta, abbiamo dei limiti, ma le prossime sono partite tra virgolette alla portata.
Abbiamo due punti, ma dobbiamo crederci.

L’espulsione di Petriccione? 
Mi sembra giusta, c’è un evidente piede alto e ci stava l’espulsione. Dopo la decisione il match è cambiato. Con un uomo in meno dovevamo correre di più, abbiamo perso i riferimenti.

Il mercato? 
Dobbiamo essere determinati per portare a casa un giocatore che ci possa dare qualcosa in più per il prosieguo del campionato.

Troppi gol subiti?
Sono mancate le misure oggi, eravamo in inferiorità numerica e giocavamo contro il Napoli che può metterti in difficoltà. Poi c’è Insigne, con qualità diversa che ti punisce. Punto il dito sulle occasioni che creiamo e non si concretizzano”.