Poker e giochi di carte: la nuova passione di numerosi calciatori

Share on facebook
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on twitter

Molti calciatori ed ex-calciatori sono oggi sempre più attratti dal mondo dei giochi di carte e, in particolare, del poker. Da Neymar a Ronaldo, da Totti fino all’ex stella del Napoli Marek Hamsik, è sempre più facile incontrare i protagonisti dei campi di calcio sul tavolo verde: ecco alcuni dei nomi che è possibile incrociare nei tornei professionistici.

Vikash Dhorasoo

A Milano, sponda rossonera, molti ricordano il talentuoso centrocampista francese di origine mauriziane che avrebbe dovuto esplodere all’ombra della Madonnina e che, in realtà, si rivelò una cocente delusione. Vikash Dhorasoo, ritenuto negli anni 2000 uno dei giocatori transalpini più promettenti, viene oggi ricordato calcisticamente più per la sua discontinuità in campo che per le giocate di classe, che pure non gli mancavano.

Vicecampione del mondo nel 2006 con la Nazionale francese al mondiale in Germania e vicecampione d’Europa con il Milan nel 2005, Dhorasoo è oggi uno degli ex-calciatori più abili con le carte da poker, tanto da essere giunto a 2 piazzamenti a premi EPT (15º a Deauville nel 2009, 37º a Berlino nel 2010) con guadagni complessivi di circa mezzo milione di euro in tornei live: un risultato tutt’altro che da disprezzare!

Teddy Sheringham

Idolo delle tifoserie inglesi e punta di diamante del Manchester United, del Tottenham Hotspur, del West Ham e del Nottingham Forest, Teddy Sheringham è uno dei giocatori più rappresentativi del calcio d’oltremanica. Vincitore anche di una Champions League e di una Coppa Intercontinentale, dopo aver appeso le scarpette al chiodo Sheringham ha iniziato a dedicarsi ai tornei live di poker, vincendo in sette anni ben 329 mila dollari.

I risultati raggiunti sul tavolo verde parlano dunque di un campione a tutto tondo, capace di emozionare tanto sul rettangolo di gioco a suon di gol, quanto con le carte in mano, con uno spirito sempre da vincente.

Jamie Vardy

Rimanendo in Inghilterra, uno dei nomi che negli ultimi anni ha maggiormente sorpreso gli appassionati di calcio è quello di Jamie Vardy, tra i protagonisti della trionfale cavalcata del Leicester di Claudio Ranieri verso il suo primo scudetto in Premier League. Quando non calca il rettangolo verde, Vardy si dedica con dedizione al poker Texas Hold’em.

Attualmente la sua è più una passione da coltivare nel tempo libero, ma visti i risultati di molti suoi colleghi c’è da pensare che il buon Vardy non disdegnerà di praticare con ancora maggiore assiduità il poker a carriera terminata.

>>> INSERT IMAGE HERE: https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/8/85/Jamie_Vardy_2018.jpg/400px-Jamie_Vardy_2018.jpg >>> Fonte: Wikimedia License: Creative Commons Attribution-Share Alike 3.0 Unported

Gerard Piqué

Da oltre 10 anni in forza alla squadra della sua città natale, ossia il Barcelona, Gerard Piqué è uno dei calciatori simbolo dei blaugrana, oltre che attuale presidente del Futbol Club Andorra. Oltre alla sua naturale propensione per il gioco del calcio, Piqué è uno dei più abili pokeristi provenienti dal mondo del pallone.

Da quando ha iniziato a dilettarsi con le carte, Piqué ha infatti preso parte a importanti eventi, come le WSOP e l’EPT di Barcelona, vincendo circa 40 mila euro in un side dell’European Poker Tour nel 2011.

Gigi Buffon

Anche il super portiere della Juventus e, per anni, della nazionale italiana, Gigi Buffon è un grande appassionato di poker, in particolare del Texas Hold’em. Abile a leggere le mosse avversarie, sul campo così come sul tavolo verde, Buffon è stato anche testimonial per uno dei principali operatori di poker on line assieme all’idolo della tifoseria romanista Francesco Totti.

Il successo del poker e degli altri giochi di carte è infatti legato, negli ultimi anni, anche alla diffusione di siti e portali legali e autorizzati, come è il caso del poker 888, sui quali è oggi possibile prendere parte a diverse tipologie di gioco, come il Texas Hold’em e l’Omaha, sul tavolo virtuale, siti sui quali non è difficile incontrare volti noti dello spettacolo e dello sport a fare da ambasciatori.

Francesco Totti

Proprio Totti, calciatore simbolo della Roma giallorossa, ha iniziato ad appassionarsi al poker quando ancora calcava i campi di calcio. Vissuto più che altro come un hobby, il poker si è rivelato per Totti una divertente scoperta, un modo per allenare la mente e trascorrere momenti di condivisione con i propri amici.

Anche lui, con Buffon, testimonial in passato del poker on line, Totti ha raccontato diverse volte delle partite disputate in ritiro con i suoi compagni di squadra, primi fra tutti Menez, Mexes e Cassetti, come lui amanti di questo gioco.

Christian Vieri

Per il Bobone nazionale, il ritiro dal mondo del calcio ha coinciso con la voglia di dare sfogo a passioni e interessi di vario genere: personaggio dal carattere vulcanico, Christian Vieri ha infatti approfittato dell’abbandono dei campi di calcio per sperimentare nuovi sport, girare il mondo e divertirsi.

Tra le sue passioni non poteva mancare il poker Texas Hold’em, diventato una delle attività più praticate da Vieri con la stessa irruenza e propensione al rischio che per anni hanno caratterizzato anche il suo approccio al gioco del calcio.

Marek Hamsik

Un altro protagonista dei campi di calcio che non nasconde il suo interesse per il poker è Marek Hamsik, uno dei giocatori più amati degli ultimi anni a Napoli, con ben 121 gol segnati durante la sua permanenza all’ombra del Vesuvio.

In molti ricordano ancora le immagini del centrocampista slovacco alle prese con il Texas Hold’em sulla Crociera Azzurra, foto che tempo fa avevano destato l’interesse dei tifosi per questa nuova “versione” del loro idolo.

Ronaldo

Fantasia e imprevedibilità: questo era Ronaldo sui campi di calcio e questo è Ronaldo al tavolo da poker. Il campione brasiliano è senza dubbio uno degli ex calciatori rivelatisi più abili nel gioco del poker: proprio come sul rettangolo verde il “Fenomeno” riusciva a sorprendere tutti con le sue giocate veloci e inaspettate, allo stesso modo Ronaldo è capace di bluffare con le carte, mandando al tappeto gli avversari.

Queste sue capacità lo hanno fatto diventare negli ultimi anni uno dei maggiori esempi di ex calciatori prestati al mondo del poker, in questo caso non solo per semplice diletto ma come vera e propria attività professionistica.

Neymar

Altro talento brasiliano sia del calcio che del poker è Neymar, che già da anni, nonostante la giovane età, coltiva sempre la sua passione per le carte. Quando non è in campo, Neymar si dedica anima e corpo a questo “secondo amore”, partecipando a diversi tornei di livello internazionale come le High Rollers delle Brazilian Series of Poker (BSOP), nelle quali si è classificato sesto.

Anche per lui, dunque, si prevede un futuro già segnato per quando deciderà di appendere gli scarpini al chiodo: il tavolo verde è un importante richiamo e Neymar si mostra fortemente preparato sin da ora.

Tomas Brolin A Parma, e non solo, lo ricordano ancora con grande affetto: parliamo dello svedese Tomas Brolin, protagonista nei primi anni ’90 dei successi della squadra ducale allenata da Nevio Scala, vincitrice di una Coppa Uefa, di una Coppa delle Coppe e di una Coppa Italia. Brolin è forse l’esempio più calzante di ex calciatore trasformatosi in pro player di poker: la sua partecipazione ai più importanti tornei è infatti ormai una costante e giocare a carte è per Brolin oggi una vera e propria professione, una seconda vita.

Siamo anche su Google News: per seguire tutte le news sul Napoli Calcio clicca QUI