shinystat spazio napoli calcio news Hamsik suona la carica: "Per lo scudetto la Juve è la squadra da battere, ma..."

Hamsik suona la carica: “Per lo scudetto la Juve è la squadra da battere, ma…”


Nella lunga intervista rilasciata al Corriere dello Sport, Marek Hamsik ha parlato di Napoli e di obiettivo scudetto:

Siamo pronti per ripartire, carichi al punto giusto, con le motivazioni che servono. Siamo rientrati tutti, anche se per due settimane ne sono mancati dodici ed al mister ciò non fa mai piacere.

Centoquindicesimo gol un’ossessione? Io ci penso ma a me pare che ne parlino di più gli altri. Io sono concentrato su me stesso, ma per me hanno un senso le prestazioni collettive, quelle del Napoli, che gioca un gran calcio. Per quanto mi riguarda, ho segnato tanto e arriverà anche il centoquindicesimo.

La Juventus è favorita anche adesso, lo suggeriscono i sei scudetti consecutivi, ma noi stiamo immediatamente dietro, forse al fianco, quasi alla pari. Ci mancano dettagli ma vogliamo batterli.

Scudetto un sogno? È una sfida che sta entrando nel vivo, siamo in tanti, però noi vogliamo migliorarci ancora: la Juventus va considerata la squadra da battere, ma…

Milan? Tredici punti non sono pochi, dopo dodici giornate, ma una striscia di risultati positivi li rilancerebbe. Servirà il miglior Napoli.

Il gol del Maggio del 2008 lo ricordo bene. Al Milan ci stiamo pensando già e poi immediatamente dopo ci concentreremo sullo Shakhtar: vogliamo andare avanti in Champions.

Bruscolotti e Juliano in vicinanza? Manca meno, ce la posso fare. Sono raggiungibili.

Non penso minimamente al ritiro: sono un ragazzino, che continua a divertirsi, e vuol continuare a farlo.

Mertens distante, anche se non troppo, al record di gol? È chiaro che lui viva per segnare. A me intanto ne basta solo uno. Poi, quando arriverà il suo, eventualmente, sarò felice per lui. Però intanto io non mi fermo“.