City inarrestabile, contro lo Stoke finisce 7-2: i Citizens conquistano la vetta della Premier

Messaggio più chiaro di così non poteva esserci: il Manchester City archivia la pratica Stoke, non vince ma stravince e lancia più di un segnale a Maurizio Sarri e ai suoi ragazzi, in vista della sfida di martedì.

Può sorridere, Pep Guardiola: in panchina torna il Kun Aguero, protagonista di un recupero lampo, in campo invece va in scena il solito spettacolo. Citizens impeccabili, in pieno controllo della partita e senza mai perdere il pallino del gioco. Alla fine il tabellino recita chiaramente: 7-2, ventinove reti dopo sole otto partite e un cammino che sembra ormai spianato: il City conquista la vetta in solitaria.

Grande protagonista Gabriel Jesus, con una doppietta e numeri da vero fuoriclasse. A lui si aggiungono Sterling, David Silva, vicino addirittura anche alla rete dell’8-2 sul finire di match, Fernandinho, Sané e Bernardo Silva. Inutile l’autogol di Walker che, al 47′, aveva dato una flebile speranza allo Stoke, che poi è letteralmente crollato, annichilito, sotto i colpi del City. Il Napoli è avvisato: ora la Roma, ma da questa sera Maurizio Sarri avrà un solo pensiero nella sua testa.

I commenti sono chiusi.