Rai, Benitez: “Il problema è creare e non segnare, siamo tutti delusi”. E quel botta e risposta con Di Marzio sul futuro…

Il tecnico del Napoli Rafa Benitez è intervenuto ai microfoni della RAI subito dopo la sconfitta contro la Lazio al “San Paolo”. Ecco quanto evidenziato da SpazioNapoli. “Sette palle nette per fare gol ma se non segniamo diventa difficile. Inutile piangerci addosso se non segniamo. Complimenti alla Lazio. Arrivare qui con un pareggio era un buon risultato. Creiamo tanto e meritavamo di più. De Laurentiis? Nessuno è contento. Crisi? Bisogna aspettare la fine per vedere che cosa succede, anche oggi abbiamo creato tanto e continuiamo su questa strada. Mancano ancora alcune partite e dobbiamo dare il massimo”.

“Le mie colpe? Tutti siamo responsabili quando creiamo sette palle gol e non segniamo. L’ultima partita abbiamo creato tanto in campionato ed anche con l’Atalanta un tiro in porta e sappiamo com’è andata. Un fallimento se non si vince l’Europa League? Io credo che dipende tanto dall’obiettivo che ci si prefigge”.

Il tecnico è stato ripetutamente attaccato dal tecnico Di Marzio che lo ha accusato di avere la testa già via da Napoli: “Se lui pensa così posso solo sentire la sua idea. Il Napoli ha vinto dopo anni una Coppa. Creiamo tanto e non segniamo, lo ripeto. Se siamo costretti a vincere l’Europa League? Siamo costretti a vincere sempre, non solo l’Europa League. Se il Napoli è tornato a vincere le Coppe dopo 26 anni qualcosa vorrà dire”.

 

Siamo su Google News: tutte le news sul Napoli Calcio CLICCA QUI

I commenti sono chiusi.