Home » News Calcio Napoli » Rebus mediana, Benitez alla ricerca della soluzione vincente. David Lopez e Jorginho in pole ma Inler scalpita

Rebus mediana, Benitez alla ricerca della soluzione vincente. David Lopez e Jorginho in pole ma Inler scalpita

Il caos è nel mezzo. Lo sa bene Rafa Benitez, ancora alla ricerca degli equilibri giusti per dare un calcio definitivo alla crisi e riprendersi il terzo posto e magari chissà, avvicinarsi a Juve e Roma impegnate contro le sorprese genovesi. Tutto però passa per ciò che il suo Napoli saprà dimostrare domani sera al Meazza, contro un Milan voglioso di reagire e senza più attenuanti dopo i tanti punti persi fino ad ora. Servirà un Napoli d’acciaio, bravo a colpire ma soprattutto ermetico in difesa, coperto da una mediana che dovrà fare da frangiflutti e permettere al quartetto offensivo di far male per tornare a casa con il secondo sorriso consecutivo.

SENZA QUALITA’ – Eppure Benitez sembrava aver trovato la quadratura del cerchio, soprattutto in mezzo al campo dopo i tanti problemi accusati in questo avvio di stagione. David Lopez – Jorginho la coppia fissa, capace di regalare intensità e pressing alto, oltre a giocate di qualità. Condito dal tanto lavoro oscuro di Marek Hamsik, il centrocampo azzurro era stato il segreto della veloce risalita azzurra in classifica, con l’ex Espanyol sugli scudi per la gran condizione fisica e la bravura in fase d’interdizione. La sosta però ha vanificato tutti e gli errori, sia col Cagliari che con l’Empoli, hanno fatto suonare più che un campanello d’allarme in casa azzurra.

LEGGI ANCHE:   Splendida notizia in casa Meret: il portiere lo annuncia sui social

INLER SCALPITA – Così, con il gigante spagnolo in affanno e Jorginho senza brio e fantasia, Benitez ha concesso una chance ad Inler e Gargano nel turno di Europa League con lo Slovan. Certo, l’avversario non proprio proibitivo, non era il banco di prova ideale per testare i due ma oltre alla solita “garra” dell’uruguagio, Inler ha dimostrato maggiore lucidità nei tocchi corti e soprattutto una buona fase passiva. Segnali positivi, che potrebbero spingerlo verso una maglia da titolare contro il Milan dei guerriglieri Muntari e De Jong, impreziosito dalla qualità del rientrante Montolivo. Benitez ha poco più di ventiquattrore per decidere. Ancora una volta le sue idee, e il suo cuscino, proveranno a risolvere uno dei rebus più importanti della stagione.

LEGGI ANCHE:   Cannavaro promuove il Napoli: "Raspadori può diventare più forte di Dybala"

Sabato Romeo

RIPRODUZIONE RISERVATA