shinystat spazio napoli calcio news Sampdoria-Napoli, la sfida è in panchina. Mihajlovic contro il suo futuro? E quella volta in cui Benitez fu vicinissimo ai doriani...

Sampdoria-Napoli, la sfida è in panchina. Mihajlovic contro il suo futuro? E quella volta in cui Benitez fu vicinissimo ai doriani…


Sampdoria e Napoli accenderanno le luci del “Monday Night” chiudendo domani sera in quel di Marassi la tredicesima giornata di Serie A. Una sfida affascinante, sorprendentemente ricca di retroscena e inaspettate rivalità di classifica. Il Napoli è in cerca di rivalsa in campionato dopo il pareggio thriller contro il Cagliari, con l’obiettivo di consolidare il terzo posto e respingere l’assalto proprio dei blucerchiati. La Sampdoria, d’altro canto, dopo qualche battuta di arresto vuole riprendere la corsa per continuare a sperare nel sogno chiamato Europa. Ma Sampdoria-Napoli è anche Mihajlovic contro Benitez. Un intreccio di panchine e storie tra passato, presente e futuro.

I NUMERI – L’azzurro non porta bene a Sinisa Mihajlovic. La squadra partenopea rappresenta una vera e propria bestia nera per il tecnico serbo che contro il Napoli non ha mai vinto. Nei 7 precedenti ufficiali, l’ex Fiorentina e Catania ha infatti totalizzato 4 pareggi e 3 sconfitte. Benitez, al contrario, non conosce sconfitta contro la Sampdoria nei tre precedenti avuti fino a questo momento: oltre al 2-0 del San Paolo e il 2-5 rocambolesco del Marassi nella scorsa stagione, il tecnico madrileno aveva ottenuto un pareggio per 1-1 ai tempi della sua esperienza sulla panchina dell’Inter.

FUTURO – Gli incroci tra i due tecnici, però, non riguardano certamente solo i numeri. Sampdoria-Napoli, oltre alle esigenze di classifica, richiama numerose cause esterne al campo e che riguardano in maniera prorompente il calciomercato e le trattative ad esso connesso. Gabbiadini a parte, è proprio Sinisa Mihajlovic a rappresentare l’oggetto del desiderio di Aurelio De Laurentiis. L’allenatore blucerchiato negli ultimi mesi è stato fortemente indicato come possibile successore di Benitez, tenendo conto che il contratto dello spagnolo scadrà solamente tra 7 mesi e che la trattativa per il rinnovo appare ancora nebulosa.

IL RETROSCENA – In pochi ricordano, però, che lo stesso Rafa Benitez è stato a poco più di un passo dal sedere sulla panchina della Sampdoria. Nel 2012 la società blucerchiata avanzò una serie proposta al tecnico ex Liverpool nella persona dell’allora ds blucerchiato, Pasquale Sensibile, il quale addirittura incontrò Rafa a Londra in un faccia a faccia. L’incontro, però, si rivelò amaro per la Sampdoria: Benitez chiese precise garanzie tecniche che però non ricevette. Troppo differente la valutazione dei giocatori in rosa, secondo lo spagnolo inadeguati per un immediato salto di qualità e così l’affare saltò.

Ancora poche ore di attesa, dunque, e si ritroveranno faccia a faccia. Mihajlovic contro quello che potrebbe essere il suo futuro. Benitez di fronte a quello che sarebbe potuto essere ma non è stato. Ulteriore pepe ad una sfida che promette faville, dai presidenti al campo senza dimenticare le panchine.

@AntonioAllard