shinystat spazio napoli calcio news L'altalena delle prestazioni di pari passo a quella dei giudizi

L’altalena delle prestazioni di pari passo a quella dei giudizi


Vincere è da sempre l’imperativo numero uno nel mondo del calcio. Vincere in alcune piazze definite “calde” è ancora più importante per zittire critici e malelingue pronti a sbucare al primo passo falso. Napoli è a tutti gli effetti quel tipo di piazza. Una piazza calda, capace di esaltarsi e intristirsi al primo risultato a favore o contro.

Equilibrio questo sconosciuto – Vincere è l’imperativo anche domani in quel di Genova, nella sfida che in Inghilterra chiamano del “monday night”. Una sfida colma di significati e che si arricchisce ancora di più dopo le recenti prestazioni entusiasmanti della compagine di Mihajlovic. Non vuole fermarsi la Sampdoria dopo l’inizio di campionato esaltante e la pioggia di complimenti calati sul mondo blucercvhiato. Equilibrio per gli uomini di Benitez, equilibrio in campo e nei giudizi che possano portare il Napoli a volare nuovamente sulle ali dell’entusiasmo.

Prestazioni altalenanti – Sembra di essere su un’altalena che fa su e giù. Siamo una squadra da scudetto e poi a stento da Europa League. Tutti brocchi o tutti campioni da Rafael all’ultimo magazziniere. L’altalena delle prestazioni fa eco a quella dei giudizi spesso troppo affrettati sia nel bene che nel male. Il Napoli ha bisogno dei suoi tifosi e viceversa per iniziare a correre nuovamente e chiudere un ciclo terribile prima di Natale. Benitez è scaltro e sa che alla fine i cavalli si vedono al palo, quando tutto è finito e ci sarà solo la classifica a parlare. Gennaio si avvicina ma in casa Napoli le voci di mercato non si sono spente mai, aizzate dai recenti infortuni patiti da Insigne e Michu (autentico punto interrogativo della stagione).

Prova di carattere – Il Napoli nei momenti topici non sbaglia mai o quasi. Tutti hanno ancora negli occhi la vittoria con la Roma al San Paolo, condita da una prestazione sontuosa. Qualcuno correrà alla mente alla scorsa stagione quando a cadere sul campo di Fuorigrotta furono gli uomini di mister Conte.

Napoli è pronta per risalire sù nel sali e scendi dell’altalena guidata da Benitez e sul quale sono seduti tutti i tifosi azzurri. Luci ed ombre sperando che domani possa iniziare la risalita.