shinystat spazio napoli calcio news Obiettivo riscatto, in Europa League si volta pagina per ritrovare brillantezza e compattezza

Obiettivo riscatto, in Europa League si volta pagina per ritrovare brillantezza e compattezza


L’ha detto Rafa Benitez domenica in conferenza post partita e pochi minuti gli ha fatto eco anche Gokhan Inler: il pari subìto in rimonta contro il Cagliari è un boccone amaro da digerire ed ha deluso tutti, in primis i calciatori azzurri che non si sono espressi come le ultime gare. Una condizione fisica non al top, molta fumosità ed il contraccolpo psicologico della rimonta sarda che ha fatto il resto, si sono riproposti i fantasmi di una squadra poco brillante ma soprattutto non vincente, che perde ancora punti con le medio piccole, non sa gestire il risultato e troppo, troppo distratto in difesa.

Ma inutile piangere ancora sul latte versato: una stagione ricca di impegni non dà tregua e giovedì c’è fortunatamente modo di riscattarsi subito. Si torna in campo in trasferta contro lo Sparta Praga per un’Europa League da preservare ed una vetta di girone da confermare, per archiviare una qualificazione più che meritata e fortemente voluta. Dopo il flop in Champions, il Napoli vuole fare bene in campo internazionale e soprattutto, vuole dimostrare ai propri tifosi che la gara contro il Cagliari è stata soltanto un altro incidente di percorso poiché il vero Napoli è solo quello visto contro la Roma.

C’è da ritrovare la migliore forma fisica, compattezza e precisione in ogni reparto: molto probabile che Benitez operi un deciso turn over, elemento che non dovrà essere un alibi per la truppa azzurra, chiamata ad una vittoria convincente. Stesso modulo ma con uomini diversi, ennesima chance per chi domenica non ha dato il massimo, Hamsik in primis particolarmente in ombra. Qualche altro esperimento non è da escludere: data l’assenza di Insigne e Mertens (il belga si spera ancora per non molto…) servirà sperimentare il nuovo assetto, con il solo De Guzman che non ha disatteso le aspettative ma che a tratti si conferma troppo offensivo, con la squadra che si sbilancia. Un altro importante banco di prova, per un Napoli chiamato al riscatto: i tifosi aspettano, in attesa che si risani la piccola ferita inflittagli domenica al “San Paolo”.

Alessia Bartiromo
RIPRODUZIONE RISERVATA