shinystat spazio napoli calcio news Benitez e i tre motivi per dire sì o no al rinnovo col Napoli. Tutto si chiarirà a gennaio

Benitez e i tre motivi per dire sì o no al rinnovo col Napoli. Tutto si chiarirà a gennaio


Rafa Benitez e il Napoli, un matrimonio tutto da scoprire. Il tecnico partenopeo è all’ultimo anno del suo contratto e tra qualche mese si ritroverà dinanzi ad un bivio: continuare la sua avventura al Napoli o dire basta con l’Italia e cercare fortuna verso altri lidi. L’edizione odierna del “Corriere del Mezzogiorno” , individua tre motivi che possano permettere al tecnico spagnolo o di restare o di lasciare la società azzurra.

LE TRE RAGIONI DEL SI’ – Secondo il Corriere del Mezzogiorno, sono tre i motivi prinicipali che spingerebbero Benitez a restare:

  • Un progetto per lui. Il tecnico spagnolo si aspetta che De Laurentiis continui a lavorare come fatto sino ad ora. Il presidente azzurro ha plasmato il suo Napoli ad immagine e somiglianza dell’ex coach del Chelsea, e fermarsi ora sarebbe delittuoso.
  • La Supercoppa. Vincere il trofeo a dicembre permetterebbe di incassare tanta fiducia per guardare al futuro con più serenità.
  • La Nazionale. Del Bosque è ormai prossimo all’addio e una chiamata dalla Spagna potrebbe aprire ad una permanenza, anche se per un solo anno, del tecnico sulla panchina azzurra.

LE TRE RAGIONI DEL NO – Se le speranze di una permanenza di Benitez a Napoli sono tante, molte sono anche le ombre che rincorrono lo spagnolo. Ecco i tre motivi per dire “no” al rinnovo contrattuale per il Corriere del Mezzogiorno:

  • Le strutture . Benitez vuole un centro d’allenamento sempre più funzionale, soprattutto per la crescita dei giovani.
  • Il mercato. Lo scorso anno, con la cessione di Cavani, lo spagnolo fu accontentato su tutta la linea. Quest’anno ha dovuto scegliere tra rincalzi e nomi non di primissima linea, rimanendo deluso e non poco.
  • La famiglia. Il valore più importante e che Benitez ha citato più volte. Saranno la moglie e le figlie a pesare sulla sua scelta finale.