shinystat spazio napoli calcio news Non solo Perisic, un gioiello del Dnipro e un talento della Real Sociedad stuzzicano Bigon e Benitez

Non solo Perisic, un gioiello del Dnipro e un talento della Real Sociedad stuzzicano Bigon e Benitez


Ivan Perisic è il nome più caldo del prossimo mercato azzurro, un giocatore di assodato valore e da tempo nel mirino del Napoli. Focalizzarsi però, su un singolo affare, è probabilmente quanto di più sbagliato possa esistere per un operatore di mercato e questo è un paradigma ben chiaro alla dirigenza partenopea.

Essenziale setacciare i meandri dei database di Zunino e Micheli, per consegnare a Benitez il calciatore più adatto alle sue esigenze, in grado non solo di colmare il vuoto lasciato da Lorenzo Insigne, ma di impreziosire in maniera definitiva un reparto che già ad oggi è tra i migliori d’Europa.

Come riportato dall’edizione odierna del Corriere dello Sport Yevhen Konoplyanka e Carlos Vela sono molto più che delle alternative a Perisic, due atleti sui quali i riflettori della dirigenza partenopea sono ben puntati.

Stella  d’Ucraina – Konoplyanka è il più fulgido prodotto recente del calcio ucraino. colonna del Dnipro da oltre 7 anni, è un calciatore che abbina grandi doti tecniche ad una duttilità non comune, frutto di una grande personalità, può giostrare da esterno d’attacco, trequartista e anche, all’occorrenza, da seconda punta. Rapido e sgusgciante, devastante negli ultimi venti metri, dotato di un gran destro e di un buon sinistro, l’ucraino classe ’89 ha il contratto in scadenza 2015 e potrebbe rappresentare un innesto in grado di spostare gli equilibri.

Redivivo – Carlos Vela è un piacevole ritorno del calcio europeo. Il messicano, passato da baby prodigio a meteora nell’arco di pochi anni ha trovato la sua dimensione ideale nei Paesi Baschi, con la maglia biancoblù della Real Sociedad. Più attaccante rispetto a Konoplyanka, i numeri di Vela nelle ultime stagioni parlano di oltre 40 goal in poco più di tre stagioni. Il pupillo di Wenger ai tempi delle giovanili dell’Arsenal assicurerebbe una variante tattica di grandissimo livello. Strapparlo alla corte di Moyes, però, non sarà affatto semplice, Vela ha recentemente rinnovato il proprio contratto con scadenza nel 2018, ma la dirigenza azzurra è vigile.