shinystat spazio napoli calcio news La forza del gruppo fa sorridere Benitez. ADL gongola e punta su un aspetto per il rinnovo dello spagnolo

La forza del gruppo fa sorridere Benitez. ADL gongola e punta su un aspetto per il rinnovo dello spagnolo


Non fermiamoci adesso”. Lo avrà sussurrato Rafa Benitez ai suoi subito dopo la vittoria con lo Young Boys. C’era bisogno di sistemare i conti in Europa, di mettere più che un piede ai sedicesimi con una vittoria rotonda e soddisfacente. Ma nella testa di Rafa si sa, non c’è mai troppo spazio per ciò che è stato. Lo sguardo è già proiettato al futuro, alla Fiorentina, da affrontare con il morale alle stelle dopo le due vittorie consecutive e la possibile rincorsa in campionato per il terzo posto o per chissà quale alto obiettivo.

LA FORZA DEL GRUPPO – Lo spagnolo sperava in una risposta importante della sua squadra per poter ricacciare al mittente le accuse su una rosa considerata inadeguata per i tanti impegni da affrontare e per garantire continuità di risultati anche quando i big devono tirare il fiato. Giovedì al San Paolo Benitez ha visto ciò che desiderava. Ha rivisto l’Henrique capace di sorprendere tutti sin dallo scorso gennaio, ha applaudito la dedizione e lo spirito combattivo di Duvan Zapata ed ha ammirato la vena del gol e la gran serata di Jonathan De Guzman. Tutti segnali di un gruppo unito, coeso, che rema dalla stessa parte e che ha tanta voglia di far parlare di sé.

ADL GONGOLA – Pensare che solo tre settimane fa questo Napoli navigava tra le onde burrascose causate dal pari con l’Inter in extremis e dalla sconfitta con contestazione di Berna fa davvero strano. De Laurentiis aveva ribadito la fiducia al tecnico ma in cuor suo sperava in una reazione roboante per lanciare ancora un cenno forte di identità e fiducia sia in questo progetto che a tutto l’ambiente partenopeo. E riscossa fu. Prima con la vittoria tennistica sul Verona, poi con l’impresa di sabato scorso con la Roma, intervallata dal pari con rimpianto di Bergamo, fino al successo di giovedì. Segnale di un gruppo di marinai fedeli ai comandi e alle idee del suo timoniere e magari chissà, un nuovo punto a favore nella partita che da dicembre in poi vedrà in campo il massimo dirigente azzurro per quanto riguarda il rinnovo di Don Rafè. Un occasione troppo ghiotta da non farsi sfuggire perché fermarsi proprio ora, ad un passo dall’eccellenza sia calcistica che progettuale, sarebbe delittuoso e ADL lo sa più di chiunque altro.

Sabato Romeo