shinystat spazio napoli calcio news Arrivato tra lo scetticismo, David Lopez sta facendo ricredere gli scettici.

David Lopez protagonista silenzioso: grinta, dedizione e qualità al servizio del Napoli


La coerenza non sempre è un pregio, soprattutto quando appare evidente di aver sbagliato un giudizio, fin troppo frettoloso,  su un calciatore mai visto giocare. E’ quanto accaduto tra i tifosi del Napoli e David Lopez, il mediano spagnolo arrivato tra le critiche di tutti i supporter azzurri, ma che ha cambiato i loro giudizi a suon di prestazioni di sostanza, grinta e qualità.

L’iberico, protagonista silenzioso di questo inizio campionato, si sta rivelando più utile del previsto. Che sia in coppia con Inler, Jorginho o Gargano, poco importa: lui è sempre lì con il suo gioco poco appariscente, ma di grande dinamismo e “cattiveria agonistica”. Niente fronzoli e giocate difficili, il suo obiettivo e quello di dare equilibrio alla squadra e protezione alla difesa. Benitez sembra proprio non poter più fare a meno di lui, e complice anche l’infortunio di Gargano, è diventato quasi un titolare inamovibile. Facilitato anche dalla presenza massiccia di spagnoli nello spogliatoio e nello staff, Lopez è stato bravo anche ad integrarsi ed a calarsi immediatamente nella realtà napoletana, come dimostrano le esultanze e gli abbracci ai compagni nel momento dei gol.

Messi a tacere i critici e nostalgici di Behrami,  che non si aspettavano di ritrovarsi in campo un giocatore importante per la squadra più di quanto fosse lo svizzero. A dimostrarlo un dato non da poco, lo spagnolo in questi primi mesi azzurri ha messo a segno anche un bellissimo assist per Callejon, a Milano contro l’Inter. E proprio in quella occasione i compagni sono corsi a complimentarsi con lui ancor prima che con l’autore del gol. Un premio alla dedizione e al lavoro di questo ragazzo, arrivato dalla Spagna tra le critiche feroci e poco costruttive. “Farò ricredere i tifosi attraverso le mie prestazioni sul campo“, aveva promesso in conferenza il giorno della sua presentazione: detto fatto, complimenti.

Annamaria Iovino
RIPRODUZIONE RISERVATA