shinystat spazio napoli calcio news "Napoli attento, dopo ieri ci sono gli occhi di una big europea su Koulibaly"

“Napoli attento, dopo ieri ci sono gli occhi di una big europea su Koulibaly”


L’esperto di mercato Gianluca Di Marzio rivela, attraverso il portale calciomercato.com, che dopo la mostruosa prova offerta contro la Roma gli occhi delle squadre più importanti d’Europa si sarebbero posate su Kalidou Koulibaly, sopratutto quelli del Bayern Monaco:

Quand’è arrivato, non ha trovato nessun tifoso ad aspettarlo. In aeroporto, a stento l’ha riconosciuto qualche appassionato che aveva controllato la sua foto sul web. Ieri, contro la Roma, persino il Bayern Monaco si è stupito della sua prestazione, tanto da sottolinearne il nome nella relazione sulla gara visionata in vista del ritorno di Champions contro i giallorossi. Koulibaly, scusate il ritardo. Avevamo mai letto il suo nome accostato a qualche club italiano? No, nemmeno da ragazzino. Eppure Benitez lo seguiva da quando allenava il Liverpool e il Napoli l’ha studiato a lungo in Belgio prima di chiamare il Genk e iniziare una vera e propria trattativa“.

Così, il tanto criticato mercato di Bigon inizia a a togliersi qualche sassolino (il prossimo forse sarà David Lopez, in continua crescita), costato comunque non poco: il cartellino del difensore francese infatti è stato alla fine valutato circa 7 milioni più bonus (la richiesta iniziale era di 13!) e lo stipendio è da 800mila euro a salire per cinque anni, mica bruscolini. Fisico da corazziere, alto ma veloce, sorriso da gigante buono, sguardo che non fa poi molta paura: contro il connazionale Garcia, Kou ha spazzato via tutti gli ultimi dubbi sul suo conto (vedi la superficialità con cui ha fronteggiato la finta di Nico Lopez contro il Verona) con una partita perfetta, nell’anticipo e nel senso tattico, nella proposizione e nella serenità“.

Una rivincita per il primo acquisto dell’estate, pianificato durante l’inverno e concretizzato a metà maggio. Preferito a mille altri profili più altisonanti (Agger, per esempio), ma rivelatosi strada facendo precisamente adatto al progetto di un club che mira soprattutto a costruirsi i campioni in casa. Ma che poi ha bisogno di comprarne anche di già fatti (alla Higuain) per puntare davvero e decisamente allo scudetto“.