shinystat spazio napoli calcio news Premier League, il Derby di Manchester va al City. Decisivo Aguero al 63'

Premier League, il Derby di Manchester va al City. Decisivo Aguero al 63′


Si è aperta col botto la domenica di Premier League. Il lunch match delle 13.45 ha presentato al mondo lo stratosferico Derby di Manchester tra City e United. All’Etihad Stadium, le due superpotenze del calcio inglese hanno dato vita ad uno spettacolo intenso, seppur non ricco di reti. Intensità, grinta, pressione costante: il meglio del calcio Made in UK.

A spuntarla sono i Citizens in seguito al gol del solito Aguero (capocannoniere solitario con 10 gol) arrivato al 63′ in seguito ad una pregevole azione corale dei ragazzi guidati da Pellegrini, i quali non vincevano una partita ufficiale dal 18 ottobre, quando riuscirono ad imporsi per 4-1 sul Tottenham. Si aggrava la situazione dei Red Devils: seppur nell’ultimo turno siano riusciti a fermare sull’1-1 il lanciatissimo Chelsea di Mourinho, l’ultimo successo in Premier della formazione di Van Gaal risale ormai al lontano 5 ottobre.

FORMAZIONI – Queste le scelte degli allenatori:

Manchester City: Hart, Zabaleta, Kompany, Demichelis, Kolarov, Jesus Navas, Toure, Fernando, Milner, Aguero, Jovetic.
A disposizione: Sagna, Nasri, Dzeko, Caballero, Clichy, Fernandinho, Boyata
Allenatore: Pellegrini

Manchester United: De Gea, Valencia, Smalling, Rojo, Shaw, Blind, Fellaini, Januzaj, Di Maria, van Persie, Rooney.
A disposizione: Mata, Lindegaard, Carrick, Ander Herrera, Fletcher, McNair, Wilson
Allenatore: Van Gaal

LA PARTITA – Il primo squillo del Derby lo suona, manco a dirlo, Aguero. L’attaccante argentino riceve palla in area, si libera di un difensore avversario e calcia in porta. Attento De Gea a respingere. 

L’inizio della partita è tutto di marca City: ritmi infernali quelli imposti dai padroni di casa e le occasioni fioccano in pochi minuti: è ancora Aguero ad impensierire per ben due volte l’estremo difensore dello United, seguito a ruota da Navas. In tutti i casi, però, il portiere ex Atletico Madrid si supera e tiene a galla i suoi. La squadra di Van Gaal è in difficoltà e lo si intuisce quando Smalling si fa espellere per doppia ammonizione nell’arco di pochi minuti al 39′.

La prima frazione si chiude con il City che protesta con veemenza in seguito ad un contatto in area tra Rojo e Yaya Tourè. Per l’arbitro è tutto regolare.

Nella ripresa arriva il meritato gol del vantaggio di Aguero al 63′. Il City potrebbe dilagare al 75′ quando una conclusione ravvicinata di Nasri si stampa sul legno alla sinistra di un De Gea imbattuto. Il Manchester United dimostra comunque carattere nel finale quando, seppur in 10 uomini dal primo tempo, mette in campo cuore e nervi alla ricerca del pareggio, mostrando un processo di cresciuta di squadra in evoluzione.Pari che però non arriva.

Il Derby di Manchester se lo aggiudica il Manchester City che sale a quota 20 in classifica, a -2 dal sorprendente Southampton e -4 dal Chelsea capolista.

Antonio Allard