shinystat spazio napoli calcio news Benitez: "Bisogna onorare Ciro! Higuain è arrabbiato, ma resta il rigorista. Zuniga? Dobbiamo valutarlo"

Benitez: “Bisogna onorare Ciro! Higuain è arrabbiato, ma resta il rigorista. Zuniga? Dobbiamo valutarlo”


L’allenatore del Napoli Rafa Benitez ha parlato dal centro tecnico di Castel Volturno nella conferenza stampa che precede la gara con la Roma, ecco cosa ha detto Benitez:

Sulla gara di Bergamo. “Difficile spiegare. Potevamo fare di più in tante partite, ma non dobbiamo guardare più indietro, ma pensare a cosa fare“.

Con la Roma gara delicata a prescindere dal campo. “Siamo tutti coinvolti, ma dobbiamo parlare di calcio come stiamo facendo, ed onorare Ciro“.

Su Higuain. “E’ dispiaciuto per il rigore, ma se lui ha fiducia io sono tranquillo. La sua rabbia deve essere indirizzata per giocare meglio e fare più gol“.

Si torna su Napoli-Roma e i problemi di ordine pubblico. “Il nostro messaggio deve essere sportivo, oggi la nostra responsabilità è inviare un messaggio di tranquillità“.

Troppi punti persi per strada, si possono recuperare contro le big? Con le più forti abbiamo sempre avuto un livello altissimo e quest’anno deve essere uguale. Per il gioco che esprimiamo è un discorso diverso con le piccole, il risultato non è andato bene ma abbiamo visto tante occasioni e ce l’avevamo in mano. Anche contro l’Inter nel secondo tempo abbiamo fatto bene“.

La difesa subisce ancora troppo. “Le mie squadre hanno sempre avuto buona fase difensiva, noi facciamo qualche errore. Prendiamo uno o due tiri in porta e pareggiamo o perdiamo, ma concediamo poco. Prima arrivavano dieci volte nella nostra porta, ora due“.

Il Napoli sembra in crescita, è così?Sì, ma si può fare anche meglio. Dobbiamo migliorare la fase difensiva“.

Higuain sarà ancora rigorista?Ne abbiamo parlato, se lui ha fiducia e vuole provarci per me non è un problema“.

Su Zuniga, come sta il colombiano?Lui ha fastidio al ginocchio, servono altri controlli per capire se si fa la scelta giusta sul trattamento. Serve uno specialista per capire se serve una settimana, due o tre. Operazione? Sì, ma non lo terrebbe fuori a lungo, non è una operazione di questo tipo“.

Che squadra ti aspetta contro la Roma. “Voglio una squadra che fa tanti tiri in porta, che abbia il possesso del pallone e che sia la più vicina a quella che fa sei reti. Quest’anno i portieri italiani contro di noi sono tutti bravi, sarà un problema per Conte“.

David Lopez ha dato equilibrio alla squadra? “Sarebbe facile dire di si, lui ci aiuta in fase difensiva e sulle palle alte. Però quando hanno giocato Gargano, Inler e Jorginho hanno fatto bene anche loro“.

Gargano come sta, è recuperato? “E’ a posto, sarà con noi“.

Sulla Roma, che squadra ti aspetti?E’ una squadra che ha la velocità e riparte in contropiede. Palleggiano bene, hanno buona qualità. Dipenderà anche dal nostro atteggiamento”.