shinystat spazio napoli calcio news "Il fattore H" del Napoli, quando girano i campioni è tutta un'altra squadra

“Il fattore H” del Napoli, quando girano i campioni è tutta un’altra squadra


Che differenza di prestazione e che intensità, il Napoli che ha asfaltato il Verona è stato di gran lunga il migliore di questo inizio di stagione. Gli azzurri dopo la contestazione subita dopo la sciagurata trasferta di Berna in Europa League, si sono ripresentati al San Paolo con la cattiveria giusta per portare a casa 3 punti fondamentali conditi però da una prestazione super.

La rete incassata a freddo da Halfredsson sembrava far presagire all’ennesima serata storta o di sofferenza, invece questa sera il Napoli era diverso: concentrato, convito, cattivo e sopratutto ha potuto contare sui suoi campioni. Gli uomini di Benitez hanno reagito benissimo allo svantaggio ed hanno assediato la metà campo scaligera, non solo con la forza dei nervi e della disperazione, ma anche con tanta qualità. La qualità che hanno messo in campo Insigne e Jorginho, ma sopratutto Marek Hamsik e il “Pipita” Higuain.

Il capitano azzurro, dopo un inizio complicato, ha iniziato a carburare: passaggi di prima, tocchi nello stretto, tiri di destro e di sinistro e finalmente inserimenti vincenti, quelli che gli hanno permesso di andare in rete per ben due volte e di ribaltare il risultato fino ad allora negativo. Purtroppo i ragazzi di Benitez sembrano essere anche amanti del masochismo, perché al primo tiro in porta subito si sono fatti riacciuffare e i fantasmi di Milano e della gara con l’Inter sembravano tornarti ad aleggiare su Fuorigrotta. Sembravano, si perché dopo soltanto 60″ il Pipita Higuain risorge dalle ceneri e riporta subito il Napoli avanti con una percussione delle sue. Da quel momento solo grandi giocate per poi non fermarsi più. Alla fine le reti dell’attaccante argentino saranno 3 e sarebbero potute essere di più se l’arbitro Gervasoni non gli avesse annullato un gol validissimo.

Quando sono al massimo i campioni fanno sempre la differenza, il duo Hamsik-Higuain è stato già soprannominato la coppia “H2Gol“. Con la squadra in ripresa e il ritrovo dei due calciatori migliori, diventa lecito sognare?