shinystat spazio napoli calcio news Napoli-Verona e Napoli-Roma sanciscono il fallimento della tessera del tifoso. E dello Stato

Napoli-Verona e Napoli-Roma sanciscono il fallimento della tessera del tifoso. E dello Stato


Era nell’aria: si sapeva sin da quel maledetto 3 maggio che, con ogni probabilità, le partite tra Napoli e Roma sarebbero state disputate a porte chiuse per le tifoserie ospiti. E il Casms ha deciso proprio in questa direzione: niente sostenitori giallorossi al San Paolo, il prossimo 1 Novembre. E la stessa misura è stata applicata anche alla partita di domenica prossima tra Napoli e Verona.

BYE BYE TESSERA – Eppure dall’introduzione della tessera del tifoso, gli incidenti all’interno degli stadi sono diminuti di gran lunga rispetto agli anni precedenti. Senza voler entrare nel merito del concetto stesso di tessera (esempio unico nel mondo di schedatura dei tifosi), che pure meriterebbe un’accurata riflessione, è chiaro che con questi provvedimenti di divieto assoluto di partecipazione ad alcune trasferte viene a cadere la ratio stessa della tessera del tifoso. Di più: per evitare qualsiasi problema, il Casms ha disposto la vendita dei biglietti della partita solo ai residenti in Campania. Un problema già affrontato in passato, e che si ripropone tristemente oggi: un tifoso del Napoli che per qualsiasi motivo ha la residenza in un’altra città d’Italia, e vorrebbe magari approfittare del week end di Ognissanti per tornare e godersi Napoli-Roma, non potrà farlo. E qualcuno nel nostro Paese parla ancora di libertà.

NUOVE MISURE – In un contesto già disastroso, nel quale lo Stato si è dimostrato incapace, negli anni, di attuare una vera e concreta forma di prevenzione della violenza, e soprattutto di applicare alcune leggi – buone – già esistenti, il Governo Renzi ha varato nuove misure per combattere il fenomeno criminoso applicato al calcio. Una su tutte: il cosiddetto Daspo collettivo. In buona sostanza, se un gruppo di tifosi si mette in viaggio in autobus verso la città dove gioca la propria squadra del cuore, e alcuni degli appartenenti al bus creano disordine e violenza, verranno puniti tutti i viaggiatori dello stesso bus. Una proprietà transitiva che lascia stupefatti: se il mio vicino di posto fa violenza e io rimango seduto, mi becco il Daspo perchè viaggiavo insieme a lui. Viene voglia di iniziare a seguire il Carling. O prima o poi vieteranno anche questo?