shinystat spazio napoli calcio news Bundesliga - Sei reti del Bayern al Werder Brema

Bundesliga – Bayern Monaco a valanga sul Werder Brema


Bayern Monaco: Neuer, Boateng, Dante, Alaba, Rafinha, Lahm, Xabi Alonso, Hojbjerg, Robben, Muller, Gotze. All. Guardiola

Werder Brema: Wolf, Fritz, Prodl, Lukimya, Garcia, Junuzovic, Kroos, Makiadi, Elia, Di Santo, Bartels. All. Dutt

Un vero è proprio testacoda quello andato in scena oggi all’Allianz Arena tra il Bayern Monaco capolista e il Werder Brema fanalino di coda; i bavaresi hanno vinto le ultime 7 partite in campionato mentre la squadra di Dutt ha raccolto solamente 4 punti, frutto di altrettanti pareggi. Il pronostico alla vigilia sembrava scontato e così è stato.

Primo Tempo Il match parte con ritmi soporiferi,  con il Werder che parte bene chiudendo tutti gli spazi e cercando di giocare di rimessa. Nei primi 20 minuti infatti non c’è nessuna azione degna di nota da entrambe le parti ma il fortino degli ospiti è destinato a crollare, e così tra il 20esimo e il 45esimo il Bayern infila per 4 volte il portiere avversario Wolf. Ad aprire le danze ci pensa il capitano Lahm che raccoglie un’ottima sponda di Muller e da fuori area, con un destro secco, sigla il suo primo goal in campionato; altri 7 giri di orologio ed anche Xabi Alonso mette in rete il suo primo goal in campionato e con la maglia del Bayern con un punizione dal limite che passa sotto la barriera. Al 43esimo Thomas Muller si presenta dal dischetto per realizzare un rigore conquistato da lui stesso, palla da una parte e portiere dall’altra. La furia dei bavaresi non è finita qui, passano altri 2 minuti e Mario Gotze porta a 4 le reti del Bayern; pallone in profondità di Alaba, il tedesco controlla con il tacco e con un destro a giro batte ancora Wolf. Si chiude così sul 4 – 0 il primo tempo.

Secondo Tempo Nella ripresa il Bayern tira il freno a mano e pensa a conservare le energie per il match di Champions League contro la Roma, ma riesce comunque a mettere a segno altre due reti. Il 5 – 0 arriva al 79esimo ancora con il capitano Lahm che riceva palla nell’area piccola da Shaqiri e con il destro la piazza all’angolino; all’86esimo chiude i conti Mario Gotze con la sua doppietta personale lasciando partire un gran destro da fuori area.

Ancora una sconfitta per il Werder ultimo in classifica che non ha potuto nulla contro lo strapotere della squadra di Pep Guardiola.