shinystat spazio napoli calcio news Il Napoli è atteso da un tour de force: ecco quante partite dovrà giocare.

Napoli, ti aspetta un tour de force. Ecco il calendario degli azzurri


Se due settimane senza il vostro Napoli vi sembrano troppe, non preoccupatevi perché dopo la sosta ci sarà da divertirsi. Per i tifosi e soprattutto per la squadra infatti, inizierà un vero e proprio tour de force. Da domenica 19 ottobre a domenica 9 novembre, gli uomini di Benitez giocheranno, tra campionato ed Europa League, senza sosta: sette partite, di cui quatto in trasferta, una ogni tre giorni.

CALENDARIO. Si parte domenica 19 ottobre con l’attesissima sfida contro l’Inter di Mazzarri e sarà per il Napoli il primo scontro diretto della stagione. Nemmeno il tempo di partire da Milano che gli azzurri dovranno salire nuovamente sull’aereo, direzione Berna. Giovedì 23 ottobre infatti, ci sarà l’ultima gara d’andata d’Europa League contro lo Young Boys. Dopo quasi un mese dall’ultima partita, il 26 ottobre, invece si ritornerà al San Paolo per sfidare il Verona di Mandorlini, un match molto interessante contro una buona squadra. A seguire altre due partite molto sentite dalla tifoseria partenopea. Nel turno infrasettimanale, mercoledì 29 ottobre, il Napoli incontrerà l’Atalanta in trasferta e poi, sabato 1 novembre, la Roma. Quest’ultima sarà una partita delicatissima dentro e soprattutto fuori dal campo. Qualunque sarà il verdetto, immediatamente testa all’Europa con la gara di ritorno contro gli svizzeri dello Young Boys. Ultima partita di questa maratona calcistica, il 9 novembre, contro la Fiorentina. Poi sosta, si riprenderà domenica 23 novembre.

OBBIETTIVI. Fare previsioni e tabelle sui punti che dovrebbe e potrebbe conquistare il Napoli in queste sette partite serve a poco. Di certo gli uomini di Benitez incontreranno due squadre (Inter e Fiorentina) di pari livello con le quali sarebbe necessario fare bottino pieno e due squadre (Verona e Atalanta) molto complicate, anche in passato, da affrontare. Discorso a parte va fatto sulla partita contro la Roma. Lo scopo primario è quello di garantire che la gara si svolga in un clima di massima serenità e tranquillità. Sarà poi il campo a dire quanto tecnicamente siano ancora distanti le due squadre. Quanto alle due partite di Europa contro gli svizzeri, il Napoli in caso di vittoria potrebbe mettere una seria ipoteca sulla qualificazione.  Parola al campo.