shinystat spazio napoli calcio news Napoli - Torino 2-1 - IL PEGGIORE: Raul Albiol

Napoli – Torino 2-1 – IL PEGGIORE: Raul Albiol


Il Napoli supera il Torino dimostrando che dal tunnel si può uscire. Prestazione convincente, con una fase offensiva che ritorna brillante e propositiva, con una mediana che comincia a registrarsi grazie ad un Gargano ad oggi insostituibile, ma che vede nella difesa ancora il proprio punto debole, nonostante Koulibaly e Zuniga abbiano disputato una buona gara, Tra questi emerge, in negativo, Raul Albiol, sebbene Maggio e Rafael siano stati tutt’altro che irreprensibili, lo spagnolo è il peggiore in campo di questa sfida.

Smarrito – Una costante che ha accompagnato il Napoli in affanno di inizio stagione fino a quello attuale, che a poco a poco sta cercando di smaltire le scorie mentali che una batosta come quella dei preliminari di Champions non può che lasciare. Albiol ad oggi è la bruttissima copia del buonissimo difensore che aveva dimostrato di valere a pieno l’investimento fatto per prelevarlo dal Real Madrid. Dovrebbe guidare il neo arrivato Koulibaly, ma è il francese che prova a trascinare il pacchetto arretrato. Lo spagnolo appare troppo spesso poco concentrato, il gran goal di Quagliarella nasce da una distrazione sua e di Maggio. Poco sicuro anche in fase di marcatura dove spesso soffre il centravanti stabiese, rischiando anche di capitolare dinanzi alla scaltrezza dell’ex attaccante del Napoli con un contatto dubbio in area di rigore.

La sosta arriva al momento giusto per cercare di chiudere il cerchio in un reparto che deve essere registrato per ambire ad una stagione importante, un obiettivo che non può prescindere dal recupero da un Albiol degno dell’importanza che riveste per questo gruppo.

Edoardo Brancaccio