shinystat spazio napoli calcio news Inler: "Vittoria fondamentale, ma non vogliamo fermarci. In campionato meritavamo di più, ci sono mancati i risultati. Ecco come affronteremo il Torino"

Inler: “Vittoria fondamentale, ma non vogliamo fermarci. In campionato meritavamo di più, ci sono mancati i risultati. Ecco come affronteremo il Torino”


Il centrocampista del Napoli, Gokhan Inler è intervenuto in diretta a Radio Kiss Kiss: “Ieri in campo si è vista tanta serietà, questa vittoria, dopo quella con il Sassuolo, è importantissima. Ora ci aspetta il Torino e vogliamo un’altra grande prova. Turn over? Fa bene Benitez a sfruttare le capacità di tutta la rosa. Ieri il campo era molto pesante, non era semplice giocare ma lo abbiamo fatto con tanta concentrazione e con un buon palleggio”

Ieri serata speciale per Hamsik: partita importante condita anche dal gol.

“E’ stato molto importante per lui. E’ un giocatore che dà sempre tantissimo alla squadra, queste partite possono aiutarlo a tornare ai suoi livelli”

Inler è il leader silenzioso di questa squadra?

“Sto crescendo anche sotto questo punto di vista. Ma per come la vedo io la squadra è al di sopra di ogni cosa. Dobbiamo lavorare seriamente e duramente, quando si semina bene poi i frutti si raccoglieranno”

Prova di carattere ieri sera, ora serve continuità con il Torino.

“Evidentemente si. Dal punto di vista psicologico non era facile, ora vogliamo dimostrare contro i granata di essere tornati ai nostri livelli”

David Lopez ormai si è ambientato?

“Benitez quest’anno ha scelto giocatori molto importanti, David è molto professionale, ascolta e vuole imparare. Ci sta dando una mano, vuole fare molto bene”

Domenica sera il Torino di Ventura farà molto possesso palla, ma è sulle fasce che si deciderà la partita?

“I granata hanno un ottimo palleggio, ma sarà fondamentale avere il possesso. Cercheremo di sfruttare soprattutto le fasce per servire gli attaccanti, può essere la chiave per segnare”

Koulibaly ti sta sorprendendo?

“E’ un giocatore giovane che sa ascoltare i consigli. Ha giocato tanto finora, è un calciatore che può dare tanto”

Quanto è importante la continuità e la serenità riacquistata?

“E’ fondamentale. Ma per noi in quanto a qualità non è cambiato niente: la squadra deve sempre pensare positivo e dare il massimo. Dopo due partite vinte però non possiamo cantare vittoria. La partita con il Torino prima della sosta sarà importantissima per noi”

Con il Chievo avete creato tantissimo, a Udine siete stati puniti da un episodio. Era solo un problema di risultati quindi?

“Credo di si. Nel calcio gli episodi sono fondamentali. Puoi giocare bene e vincere, ma può accadere anche il contrario. Contro il Chievo non meritavamo di perdere, anche con il Palermo dopo il 2-0 abbiamo sbagliato a non chiuderla subito. A Udine ci poteva stare tranquillamente il pareggio”

Due partite con la porta inviolata finalmente. 

“E’ molto importante non aver preso gol in queste gare. E’ la strada giusta da seguire”

Stagione lunga, quattro obiettivi ancora in palio.

“Ci sono tantissime partite ancora da giocare, ma non dobbiamo guardare troppo avanti. Controlliamo i difetti e cerchiamo di migliorare, tutti”

E’ il tuo quarto anno a Napoli, come giudichi il tuo cammino finora?

“Mentalmente mi è servito molto essere qui, bisogna cercare di vincere ogni partita. Napoli ti tempra. La città mi ha dato tantissimo, mi rispetta e io rispetto loro. Così si può lavorare benissimo, io voglio crescere ancora”

Il Mondiale ha condizionato voi che lo avete giocato?

“All’inizio si, ma ora ci stiamo riprendendo”

Un tuo messaggio ai tifosi.

Restateci vicino, insieme vinceremo”