shinystat spazio napoli calcio news E se fosse Lopez il calciatore che serviva al Napoli?

David Lopez, il centrocampista che non ti aspetti in aiuto di un Napoli in ripresa


Non è Mascherano, Non è Xabi Alonso, non è Gonalos (parola di Benitez), ma forse è ciò di cui il Napoli aveva bisogno. Stiamo parlando di David Lopez, il tanto discusso centrocampista spagnolo, arrivato in azzurro nell’ultima settimana del calciomercato estivo.

LA CRITICA. Per l’equazione tutta napoletana, secondo la quale se non hai un nome famoso non puoi fare la differenza, l’ex calciatore dell’Espanyol era già stato etichettato come un acquisto inutile e l’ennesimo flop di mercato messo a segno da Bigon. Tutto questo senza vederlo un solo minuto in campo. Attenzione, non stiamo parlando certamente di un mediano che fa fare il salto di qualità da Scudetto alla squadra, ma di un giocatore che può essere utile e rappresentare il rimedio ad uno dei mali più grandi del Napoli: l’assenza di un frangiflutti davanti alla difesa.

IL PROBLEMA. La difesa del Napoli (sulla quale andrebbe aperto un capitolo a parte) è lasciata continuamente senza copertura ed il centrocampo viene tagliato in due come il burro, causa di un modulo che costringe anche all’attacco a dare supporto alla mediana. I vari Inler, Gargano e Jorginho, non hanno la capacità di coprire come dovrebbero e spesso spianano la strada agli attacchi degli avversari con imprecisioni o disattenzioni. L’unico che aveva caratteristiche diverse lo scorso anno era Valon Behrami. Lo svizzero era capace di svolgere il ruolo di diga a protezione dei difensori,  ma i problemi con Benitez, la mancanza di motivazioni ed uno stato di forma costantemente non al top lo hanno spinto all’addio.

L’UOMO CHE NON TI ASPETTI. Ed è a questo punto che entra in scena David Lopez. Contro il Sassuolo, così come era accaduto contro l’Udinese (Benitez al termine della gara lo definì un portento), ha svolto il cosiddetto “compitino”. Fermo davanti alla difesa, sembrando in alcuni  casi un difensore aggiunto, non cercando giocate difficili,  si è meritato la sufficienza (forse anche qualcosa in più) ed ha protetto i compagni del reparto arretrato. Sarebbe interessante vederlo dal primo minuto al fianco di un giocatore con i piedi buoni come Jorginho, anche se la coppia Gargano-Lopez non è andata affatto male. Dunque, un acquisto, quello di David Lopez che potrebbe rivelarsi decisivo e determinante per le sorti della squadra. Perché in fondo, un nome è solo un nome: a fare la differenza sono le caratteristiche tecniche e tattiche.

RIPRODUZIONE RISERVATA